Cesare Cremonini, l’incredibile confessione: “Un mostro dentro”

Tra gli artisti italiani contemporanei più apprezzati, Cesare Cremonini ha unito con le sue canzoni almeno due generazioni di fan. In pubblico sempre solare e sorridente, nasconde un brutto passato.

Cesare Cremonini colf
Cesare Cremonini (Getty Images)

Ha portato il giro per l’Italia, ma non solo, la “sua” Bologna. È uno degli artisti più apprezzati sia da una generazione di trentenni che con le sue canzoni ci sono cresciute, che da fan più giovani che pur “saltando” la fase Lunapop si sono ugualmente innamorati di lui. Cesare Cremonini non ha sicuramente bisogno di presentazioni: 40 anni e almeno da 20 sulla cresta del successo, con i suoi tour e concerti ha riempito palazzetti e stadi di tutto lo Stivale. È stato il primo cantante bolognese dai tempi di Lucio Dalla a esibirsi allo stadio Dall’Ara, riempiendolo, dedicando la sua performance al suo ex, celebre, concittadino.

Sembra una vita invidiabile quella di Cremonini che, però, recentemente in un’intervista al Corriere della Sera ha confessato un segreto riguardante il suo passato. Un passato in cui ha incontrato anche difficoltà e ostacoli, soprattutto dentro sé stesso.

Cesare Cremonini: “Dallo psichiatra, c’era figura estranea”. Schizofrenia

cremonini
Getty Images

Il cantante bolognese ha confessato che in passato si è ritrovato nello studio di uno psichiatra a parlare di un “mostro” che sentiva dentro di sé. “La sensazione fisica di avere dentro di me una figura a me estranea” ha detto Cremonini, spiegando come sentisse al suo interno una sorta di mostro che gli premeva il petto fino a salirgli quasi alla gola.

Mi pareva quasi di vederlo. E lo psichiatra me lo fece vedere” dichiara l’artista emiliano, spiegando come il dottore gli mise davanti una figura dalle braccia corte e appuntite, le gambe pelose. Quello era il modo in cui la schizofrenia appariva al paziente sotto forma di allucinazione. La diagnosi, insomma, era chiara quanto spiazzante.

cesare cremonini
Getty Images

La cura per cacciare quel male, fatta anche di tanti libri da leggere e lunghe passeggiate: “Ho camminato per centinaia di chilometri. Ho scoperto i sentieri di collina” la confessione di Cremonini che, a breve, pubblicherà anche un nuovo libro.