Vaccino Covid, che figura al Tg 1! La gaffe del giornalista è virale – VIDEO

Vaccino Covid, arriva la gaffe a “luci rosse” del giornalista. Il video della topica incredibile al Tg1 ed il precedente di SkyTg24

Vaccino Covid
Vaccino Covid (getty images)

Il vaccino Covid tiene banco negli ultimi giorno ed è chiaramente notizia principale su giornali e nei tg in tv. L’ultimo dell’anno è stato, poi, caratterizzato dal discorso classico di Sergio Mattarella; il Presidente della Repubblica infatti ha parlato agli italiani a reti unificate, conquistando ascolti da record.

E grande spazio, ovviamente, nei tg successivi alle parole del Capo dello Stato che ha chiesto unità politica alle forze governanti – alitano venti di crisi da qualche settimana – e, chiaramente si è soffermato sul Covid e sul vaccino. Il Presidente ha spiegato come sia un dovere degli italiani sottoporsi alla somministrazione del siero.

E proprio sul dovere della vaccinazione, il presentatore del Tg1 è stato colto in fallo. Il giornalista, nel leggere le parole di Mattarella, si è lasciato andare ad una gaffe davvero esilarante, diventata virale praticamente all’istante. Una topica – è bene dirlo – prontamente corretta, ma il danno era stato ormai fatto.

Vaccino Covid, le parole del giornalista

Già, ma qual è stata la gaffe? Una topica a “luci rosse“, colpa di un’assonanza tra le due parole incriminate, risultata fatale per il giornalista. “Efficacia alla vaccinazione anti Covid definita un dovere” la frase che ha mandato fuori dai binari il collega. Forse pensando ad altro, il termine “vaccinazione” si è trasformato in “vaginazione“.

Il presentatore del Tg1, però, non è il solo ad essere incappato in una gaffe a “luci rosse” di tal portata. Due settimane fa, infatti, la stessa topica colpì la giornalista di SkyTg24. Proprio nel presentare un servizio sulla campagna vaccinale, questa si è trasformata in “campagna vaginale”, diventando virale su Twitter fino ad entrare in trend.

Tantissimi i commenti ilari, tra chi si è mostrato volentieri a partecipare e chi la ritiene ideale dopo il lockdown. C’è anche chi ha voluto indicare nella primula – il fiore simbolo della campagna – perfetto per il tema.