Nuovo Dpcm, la proposta del Governo: arriva un altro ‘colore’?

Le misure dell’attuale Dpcm scadranno il prossimo 7 gennaio e il Governo sta pensando al nuovo decreto che possa accompagnarci almeno fino a metà mese. In arrivo un nuovo ‘colore’ per le regioni virtuose?

nuovo lockdown regioni dpcm
Getty Images

Le norme emanate dall’attuale Dpcm scadranno tra pochi giorni e Conte assieme agli altri esponenti del Governo sta elaborando le misure che dovranno essere promosse nel nuovo decreto. Da qualche giorno a questa parte già circolano alcuni rumors a riguardo, come il ritorno delle regioni in diverse fasce di colorazione in base all’indice di contagiosità, con norme e divieti differenti in base alla “gradazione” prestabilita. Confermato, almeno per ora, il ritorno in classe al 50% dal prossimo 7 gennaio, gli impianti di sci invece dovrebbero riaprire il 18 del mese.

Dal 7 al 15 gennaio quindi si dovrebbe tornare alla situazione “pre feste natalizie“, poi da metà mese in poi potrebbe essere introdotto un nuovo “colore” per quelle regioni, o più verosimilmente singole zone, che presentano i dati più bassi riguardo l’indice di contagiosità. Sarebbero istituite infatti delle zone bianche: questa la proposta del ministro Franceschini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Vaccino Covid, dopo la somministrazione la sorpresa

Nuovo Dpcm, arrivano le zone bianche? I permessi

Nelle zone bianche (difficilmente saranno regioni intere) ci sarebbero maggiori permessi e “libertà“. I ristoranti verrebbero riaperti senza limitazione di orario, idem le palestre, cinema, teatri, piscine. La proposta di Franceschini è stata appoggiata da Alfonso Bonafede e verrà valutata dal Comitato Tecnico Scientifico. Il tutto nel pieno rispetto comunque delle norme base anti contagio come distanziamento e uso della mascherina.

Non è decisamente d’accordo con questa proposta il consigliere del ministro Speranza, Walter Ricciardi, che invece rimane un “sostenitore” della linea dura. Di fronte al pericolo della terza ondata infatti il direttore scientifico degli Istituti Maugeri ha dichiarato, in un’intervista a La Stampa, che è necessario un nuovo lockdown.

Covid Ricciardi due mesi difficili
Walter Ricciardi (Immagine da Instagram)

Ricciardi reputa insufficienti le misure che verranno adottate dal Governo dal prossimo 7 gennaio e, se confermate, prevede un nuovo balzo della curva dei contagi. Anche la riapertura delle scuole secondo il consigliere del ministro della Salute “andrebbe rimandata almeno fino a metà gennaio“.