Carolina Casiraghi si solleva con i tacchi: stacco da paura – FOTO

Carolina Casiraghi continua il suo show grazie alle sue foto postate su Instagram quasi ogni giorno: nell’ultima ci sono dei tacchi vertiginosi.

Carolina Casiraghi Tacchi
Carolina Casiraghi (Screenshot Instagram)

Niente da fare. Quando c’è Carolina Casiraghi gli animi, soprattutto quelli dei follower, si infiammano in un istante. L’influencer e imprenditrice ha cominciato l’anno nuovo nella stessa maniera in cui aveva lasciato il vecchio: mettendo i suoi scatti più piccanti e sensuali che ha nell’archivio o nei quali è stata fotografata istantaneamente.

Una cosa è certa: lei è sempre senza freni. Ormai sembra partita e vogliosa di raggiungere quanti più follower possibili. Sicuramente riuscire a toccare quota 300mila entro l’anno. Obiettivo che sicuramente si sarà prefissata.

Per questo motivo, ogni tanto, alza un tantino l’asticella dei suoi scatti. Un’asticella davvero infuocata. Nei primi scatti dell’anno ha cominciato a mostrarsi in modo variegato. Sempre un colore diverso e uno stile poco simile con lo scatto messa in precedenza. Nell’ultimo ci sono dei tacchi vertiginosi di mezzo.

Carolina Casiraghi tra cervello e tacchi: i colori aumentano il volume della foto

Canotta davvero fina, con le spalle tutte scoperte. Ma quello che viene messo più in risalto è sicuramente l’abbigliamento che va a coprire la gamba, anzi, le gambe, della stessa Carolina. Un pantalone tra il colore nero e il color carne, che fa letteralmente sudare i suoi follower.

Ma lei si concentra sui tacchi, e lo scrive, in inglese, anche nella didascalia della foto: l’insieme tra tracchi e cervello fanno compiere il vero slancio. La Casiraghi predilige spesso la lingua inglese, molto usata anche da alcuni suoi follower che commentano oltreoceano. Apprezzata in ogni dove.

Non solo i tacchi. Carolina, come detto poc’anzi, alcune volte non vuole mettere piede al freno. Si lascia completamene andare ad alcuni scatti davvero osé. Come quest’ultimo postato sul profilo personale. Lo spacco parla da solo!