Luigi de Magistris lascia Napoli: insegue un nuovo incarico

Luigi de Magistris ha ufficializzato la sua decisione. Al termine del suo attuale mandato come sindaco lascerà Napoli e si candiderà per diventare presidente. Dubbio sulla lista politica. 

Luigi de Magistris
Luigi de Magistris (Facebook)

Luigi De Magistris non sarà più il sindaco di Napoli. L’attuale primo cittadino partenopeo nella mattinata di oggi ha reso nota la sua decisione: terminerà l’attuale mandato che ricopre dal 2011 e poi si candiderà per la presidenza della Regione Calabria. Ad aprile di quest’anno ci saranno le elezioni per la successione di Jole Santelli, ex governatrice regionale scomparsa lo scorso ottobre che ha lasciato dopo di sé un vuoto amministrativo “coperto” ad interim da Antonio Spirlì.

Non è ancora chiaro il movimento politico con il quale De Magistris correrà per la presidenza della Regione Calabria. L’attuale sindaco di Napoli ha incassato il no sia del Movimento 5 Stelle che del Partito Democratico, ma lui stesso ha dichiarato di volersi affidare a un partito “… al di fuori degli schieramenti tradizionali a cui la politica ci ha abituato”. Possibile l’alleanza in una lista civica con i Carlo Tansi (di Tesoro Calabria, Calabria Pulita e Calabria Libera). Nelle prossime ore è previsto un incontro chiarificatore tra i due.

Già oggi De Magistris sarebbe atteso a Cosenza e Rende per una serie di meeting politici in previsione dell’avvio della campagna elettorale.

De Magistris alla Regione Calabria. Lascia Napoli dopo 10 anni

“Una sfida tanto difficile quanto straordinariamente affascinante” così De Magistris ha annunciato la sua volontà di correre per la presidenza della Regione Calabria. Le elezioni sono in programma per il prossimo 11 aprile e l’attuale sindaco di Napoli continuerà a ricoprire il suo ruolo almeno fino ad allora. “Da uomo del Sud non mi dispiacerebbe dare un contributo a quella terra che amo” ha dichiarato.

In caso di elezione De Magistris manterrà il suo ruolo nel capoluogo campano fino a fine mandato, in quanto la legge regionale calabrese non impone le dimissioni da sindaco. Le votazioni comunali a Napoli sono previste per maggio 2021.