Morto Emanuele Macaluso: chi era lo storico dirigente del PCI

La notizia della morte di Emanuele Macaluso è arrivata pochi minuti fa. Si spegne all’età di 96 anni lo storico dirigente del Partito Comunista Italiano.

macaluso emanuele
Da Twitter

Poco prima delle ore 9:00 di stamani è arrivata la notizia della morte di Emanuele Macaluso. Aveva 96 anni lo storico dirigente del PCI. Tra i primi a comunicare la sua scomparsa è stato il ministro per il Sud, siciliano e corregionale, Giuseppe Provenzano con una foto che li ritrae assieme.

Politico, sindacalista e giornalista, nel 1941 fu tra i primi membri del Partito Comunista italiano già prima della caduta del fascismo. Proprio nel PCI iniziò nel 1951 la sua carriera politica come deputato della Regione Sicilia. Importante anche la sua carriera giornalistica: fu, tra le altre attività, anche direttore de l’Unità dal 1982 al 1986 e ultimo direttore del Riformista dal 2011 al 2012. Per quasi trent’anni è stato anche parlamentare: dal 1963 al 1992. Tra i suoi colleghi e amici più stretti l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Emanuele Macaluso, il cordoglio sui social

In tanti, tra esponenti della politica, del giornalismo e comuni cittadini, hanno espresso il loro cordoglio sui social. Macaluso si era iscritto al Partito Comunista già sotto il regime fascista nel 1941 in clandestinità: aveva appena 15 anni. Nel 1956 decise di passare all’opposizione, unendosi alla Democrazia Cristiana. Nel 1976, 1979, 1983 e 1987 fu eletto nel Senato della Repubblica.

La sua ultima esperienza da parlamentare nel 1992. Nel 2015 venne nominato dal Presidente della Repubblica Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito.