Kate Middleton, la confessione su Zoom: “In lockdown ho dovuto farlo”

Kate Middleton ha recentemente confessato che in periodo di lockdown ha dovuto effettuare un’attività non particolarmente consona al suo status. Protagonisti i figli.

middleton in bianco
Kate Middleton (Fonte GettyImages)

In tempo di lockdown tutti abbiamo scoperto, o riscoperto, delle attività che non credevamo avremmo mai (più) svolto. C’è chi si è improvvisato chef, chi ha sfornato dolci su dolci, chi ha rispolverato il piacere della lettura, chi si è dovuto adattare come insegnante e chi invece per necessità si è dovuto improvvisare parrucchiere. Il periodo, la scorsa primavera, in cui per mesi siamo stati costretti in casa ci ha reso quasi indipendenti, per quanto possibile, rispetto a numerose azioni che prima delegavamo agli altri, a professionisti del settore. E tra coloro che hanno dovuto fare di necessità virtù c’è anche lei, Kate Middleton.

La moglie del principie William, che ha da poco festeggiato i 10 anni di matrimonio, ha confessato in un recente intervento che durante il lockdown (in Gran Bretagna ancora in corso) si è ritrovata costretta a svolgere un’attività di certo non consona a una come lei. E protagonisti di tutto ciò sono proprio i suoi figli che, stando almeno alle parole della futura regina, non sembrano essere rimasti molto soddisfatti. Ma che cosa è successo?

Kate Middleton: “In lockdown sono stata costretta, orrore…”

In una videochiamata Zoom assieme a un gruppo di genitori la duchessa di Cambridge ha confessato quale attività si è ritrovata a svolgere durante il lockdown: quella di parrucchiera. E cavie di questo necessario “esperimento” sono stati i suoi figli. “Sono diventata una parrucchiera in questo periodo di blocco, con sommo orrore dei miei figli che si siedono a farsi tagliare i capelli” ha confessato Kate nel suo intervento da remoto.

Kate ha fatto i complimenti ai genitori collegati per esser riusciti a sopportare il necessario periodo di lockdown. Il “tutti a casa” in Gran Bretagna è ancora in corso, con Boris Johnson che all’inizio di gennaio ha comunicato a tutti che il nuovo isolamento (in terzo in meno di un anno) durerà fino a metà febbraio.