Elon Musk lancia un nuovo social “particolare”: come funziona ClubHouse

Nasce un nuovo social. Si chiama Clubhouse e ha già ricevuto l’endorsement del patron di Tesla, Elon Musk, che oggi lo ha letteralmente mandato in tilt.

Elon Musk lancia il social Clubhouse
Il patron di Tesla e Space X Elon Musk (fonte: Getty Images)

Clubhouse non ha neanche un anno di vita: è stato creato nell’aprile del 2020 in Silicon Valley e conta già due milioni di iscritti. Nonostante la sua ancora breve vita e il basso numero di utenti rispetto a colossi come Facebook o Instagram, il social è già stato valutato un miliardo di dollari.

Per il momento è scaricabile soltanto da utenti Apple, ma a renderlo “unico” nel suo genere è una caratteristica particolare. Né foto, né video, ma soltanto note vocali. Inoltre, ci si può iscrivere soltanto se si viene invitati. No, non è una lobby, ma un social “d’elite” che punta alla qualità e non alla quantità.

Come funzione Clubhouse e la “benedizione” di Elon Musk

Clubhouse funzione per stanze: gli utenti vi accedono e creano discussioni su ogni tipo di argomento. Praticamente, è come far parte di gruppi whatsapp in cui si parla soltanto dei nostri argomenti preferiti.

Sono già numerosi i vip che hanno deciso di iscriversi all’app. Tra questi, Oprah Winfrey, Drake e anche Elon Musk che ha dato al social la sua definitiva benedizione. Il magnate, patron di Tesla e Space X, ha invitato attraverso Twitter i suoi seguaci a raggiungerlo su Clubhouse dove ha creato una stanza. Qui si sono riunite 5mila persone, limite massimo consentito per stanza, mandando totalmente in tilt i server del social. E chissà quanti ne sono rimasti esclusi.

Musk ha approfittato dell’occasione per parlare dei progetti che sta finanziando: la missione per portare l’uomo su Marte, lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, il Bitcoin. Infine, argomenti più “frivoli”: il magnate ha concluso la sua chiacchierata parlando di cinema ed esprimendo apprezzamenti per il regista Christopher Nolan.