Muro tra Messico e USA, la prima decisione di Biden

Quello del muro costruito tra Messico e gli USA era stato uno dei cavalli di battaglia della prima campagna elettorale di Donald Trump. Ora arriva la decisione di Biden.

Joe Biden Appello Lettera
Il Presidente USA Joe Biden (Getty Images)

Più di quattro anni fa, durante la campagna elettorale con la quale Donald Trump sfidò il suo avversario di allora Hillary Clinton, quella del muro da costruire al confine tra Messico e Stati Uniti era stata una delle promesse più clamorose, discusse e controverse del tycoon americano.

Diventato poi presidente, Trump non ha mai davvero avviato la costruzione del muro di cinta, che potesse impedire ai messicani di entrare clandestinamente nel territorio statunitense. Negli ultimi tempi della sua presidenza però The Donald aveva dichiarato l'”emergenza nazionale“, primo passo per l’avviamento della costruzione in quanto fondamentale per chiedere i finanziamenti destinati alla sua realizzazione.

In uno dei suoi primi provvedimenti da presidente Joe Biden ha deciso di revocare l’ordine di emergenza nazionale; in questo modo i fondi che erano destinati alla costruzione del muro all’estremo sud degli USA saranno utilizzati in altro modo. A darne conferma un annuncio ufficiale della Casa Bianca.

Ho deciso – ha comunicato Biden in una lettera indirizzata alla speaker della Camera Nancy Pelosi – che la dichiarazione d’emergenza per il nostro confine a Sud non è più necessaria”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Trump, l’esito del voto per impeachment e la reazione di Biden

Il muro tra Messico e USA: cosa ha fatto Trump

Trump non ha tenuto fede alla promessa fatta anni fa agli americani. L’ex presidente aveva giurato che avrebbe costruito un muro per tutti gli oltre 3000 chilometri di confine. Alla fine del suo mandato però i lavori effettuati riguardano poco più di 700 chilometri, per lo più con rafforzamenti di strutture già esistenti. Per la realizzazione dell’opera erano stati stanziati quasi 2 miliardi e mezzo di dollari.

Che ora con il dietrofront firmato da Biden verranno destinati altrove.

Tra nuove misure anti Covid, una nuova linea sulla questione immigrazione e ambiente, continua negli Stati Uniti la politica di “distaccamento” dall’amministrazione precedente.