Derby di Milano, dopo 10 anni è sfida scudetto: cosa fanno oggi quei calciatori?

Sarà tempo di Derby di Milano domenica, 10 anni dopo l’ultima volta che decise lo scudetto: i protagonisti di allora, come vivono oggi?

Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli (Getty Images)

E’ Milan-Inter il derby scudetto, la stracittadina che torna a valere il titolo italiano, a ben 10 anni dall’ultima volta. Sembra un’infinità e di certo stiamo parlando di un’altra era quasi. Da allora, infatti, i due club sono cambiati profondamente, a partire dalle proprietà. Dieci anni fa c’erano Massimo Moratti e Silvio Berlusconi a guidare rispettivamente Inter e Milan.

Due imprenditori italiani, due appassionati di calcio e tifosi delle loro squadre, pronti a spendere l’inverosimile pur di portarle in trionfo. Oggi, invece, i due club hanno proprietà straniere; il fondo Elliott è a capo del Milan, mentre i nerazzurri sono della famiglia cinese Suning (ma potrebbero vendere il club a loro volta dopo averlo acquistato da Thohir).

La stagione 2010/2011 era quella del post triplete nerazzurro e della rinascita rossonera; a quell’appuntamento il Milan arrivò con un vantaggio di due punti sui rivali e la vittoria spianò la strada al titolo degli uomini guidati in panchina da Max Allegri.

Derby di Milano: il ruolo di quei protagonisti oggi

Andrea Ramocchia
Andrea Ramocchia (Getty Images)

Ma cosa fanno i protagonisti delle due squadre? Il trait d’union dei due Milan è Zlatan Ibrahimovic; allora trascinatore dei rossoneri, è tornato a Milano l’anno scorso dopo esperienza a Parigi, Manchester e Los Angeles. Dieci anni fa saltò la gara per squalifica, domenica guiderà i suoi compagni al riscatto dopo il ko dell’andata.

Lo svedese, però, non è il solo in attività; se Abbiati ha aperto una concessionaria di Harley Davidson ed Abate si è ritirato dopo aver aspettato per mesi un’offerta, Thiago Silva gioca ancora ad alti livelli, nel Chelsea. Allenatori, rispettivamente di Napoli e Frosinone, Gennaro Gattuso ed Alessandro Nesta. Tecnici, ma senza club, anche Van Bommel e Seedorf. Sono ancora calciatori anche Pato – negli Stati Uniti con Orlando – e Boateng, attaccante del Monza di Berlusconi.

Ed in casa Inter? Il trait d’union è Andrea Ranocchia, ancora in nerazzurro, seppur con il ruolo di riserve. E’ all’Inter anche Javier Zanetti, ma con il ruolo di vice presidente. Maicon è tornato in Italia e non ha affatto appeso gli scarpini al chiodo; gioca in Serie D, al Sona, sul lago di Garda, ma ancora in attività anche Goran Pandev, peraltro sempre decisivo con la maglia del Genoa.

Julio Cesar
Julio Cesar, ex portiere dell’Inter (Getty Images)

Julio Cesar, l’ex portiere nerazzurro, è oggi agente di calciatori, mentre Cambiasso è diventato opinionista. Carriera di allenatore, invece, per Dejan Stankovic, tecnico della Stella Rossa che ieri ha sfidato il Milan in Europa League.