Covid-19, il bollettino del Ministero Della Salute del 23 Febbraio 2021

Il Ministero della Salute ha reso noti, tramite il consueto bollettino, i dati dell’epidemia da Covid-19 aggiornati al 23 Febbraio.

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO – PREMRE F5 PER AGGIORNARE L’ARTICOLO

bollettino 23 febbraio
Personale sanitario in lotta contro il Covid (Fonte GettyImages)

Il Ministero della Salute ha pubblicato i dati ufficiali del bollettino aggiornato al 23 Febbraio 2021 in merito alla pandemia globale da Coronavirus. I numeri dei contagi salgono a 13.314, mentre le morti sono 356 morti. i guariti sono 12.898, mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 28. In totale sono stati effettuati 303.850 tamponi e il tasso di positività è di: 4,4% (-1,3%).

Inasprimento delle misure anti Covid in tutta la Campania

bollettino 23 febbraio
Persone in mascherina (Fonte Twitter)

Da domenica la Campania è tornata ufficialmente in zona arancione. Di fronte a un nuovo aumento di contagi e dell’indice RT la regione ha “salutato” il giallo e per le prossime settimane dovrà rispettare norme più rigide e severe per contrastare la diffusione del Covid. Ristoranti di nuovo chiusi, con la possibilità solamente di effettuare l’asporto o il delivery, consumazione al bar vietata e limiti nello spostamento anche all’interno dello stesso comune. Un inasprimento che durerà almeno per le prossime due settimane e che De Luca ha voluto sottolineare con uno sfogo contro i cittadini.

Il Governatore della Campania ha ancora negli occhi le immagini del weekend, quando approfittando degli ultimi due giorni di “libertà” in molti si erano recati in strada, nei ristoranti, nei locali, popolando i lungomare delle città costiere. Assembramenti pericolosi quelli visti a Napoli, Salerno ma non solo, e che sono finiti nel mirino del focoso De Luca. “Vi siete divertiti? Avete mangiato sul lungomare? Bravi, ora siamo zona arancione e forse entriamo in zona rossa“.

PER APPROFONDIRE CLICCA QUI>>> Covid, l’oscuro presagio di De Luca: “Ecco cosa rischiamo” – VIDEO

Il Covid continua a tenere sotto scacco il paese e, con lui, anche il campionato di Serie A

bollettino 23 febbraio
Covid, Serie A colpita (Fonte GettyImages)

A causa del Covid una partita della prossima giornata di Serie A rischia di saltare. Nella giornata di oggi sono emerse infatti nuove presunte positività all’interno del gruppo squadra, che potrebbe costringere l’Asl a pronunciarsi in merito. Si tratta della partita Torino-Sassuolo, in programma il prossimo 26 febbraio allo stadio Olimpico granata. La sfida tra gli uomini di Nicola e quelli di De Zerbi però potrebbe saltare proprio come avvenne, a inizio stagione, in occasione di Juventus-Napoli.

A ottobre fu la Asl di Napoli a bloccare la trasferta del club azzurro a seguito delle positività all’interno della rosa di Gattuso. Il tutto però avvenne il giorno prima del viaggio già programmato dei partenopei a Torino. Dopo gli ultimi presunti contagi registrati nello spogliatoio granata ora l’Asl locale potrebbe mettere il veto sulla sfida di venerdì.

In casa Torino oggi è stata anche sospesa la seduta di allenamenti e aggiornamenti sulle presunte positività sono attesi già nelle prossime ore.