Cimitero di Camogli, dopo il danno la beffa: l’orribile fine delle salme

Non si ferma l’orrore a Camogli, dove dopo il crollo del cimitero che ha disperso in mare circa 200 bare si sta verificando uno scempio sui cadaveri.

Orrore al cimitero di Camogli
Il cimitero franato di Camogli (fonte: Twitter)

Continua l’orrore a Camogli. La cittadina ligure è salita agli onori della cronaca qualche giorno fa a causa di un triste evento che ha coinvolto il cimitero comunale. Quest’ultimo si trova a ridosso di una falesia che purtroppo è franata, trascinando in mare le tombe che si trovavano nella zona interessata. Sono finite in mare circa 200 bare che, urtando contro gli scogli, si sono frantumate e aperte.

Purtroppo la corrente marina, unita alle condizioni meteorologiche non proprio favorevoli vista la nebbia fitta, sta già trasportando lontano le salme che si sono riversate in mare. I vigili del fuoco hanno già recuperato un corpo nelle acque a largo di Vesima, comune vicino. Alcune bare sono invece state trovato nei pressi di Quarto e di Quinto, località lontane circa una ventina di chilometri da Camogli. L’orrore, purtroppo, non si ferma qui.

I corpi vandalizzati dopo il crollo del cimitero di Camogli

I gabbiani, affamati, hanno cominciato a mangiare le salme disperse in mare. Alcune parti di cadaveri questa mattina sono state trovate sulla spiaggia di Camogli, probabilmente portate da un uccello. Il fatto ha allarmato i vigili del fuoco che hanno cominciato a pattugliare la zona dall’alto attraverso l’uso di elicotteri.

Intanto, il Comune di Camogli sta provvedendo a mettere in sicurezza la parte di cimitero non franata, ma comunque in pericolo perché a ridosso della scarpata. Due ditte che si occupano di lavori di alpinismo hanno comunicato la loro disponibilità a intervenire sul costone franato per poterlo rinforzare, mentre la società comunale di pallanuoto ha organizzato una raccolta fondi per poter ricostruire la parte crollata di cimitero.

🔴❗️Aggiornamento emergenza crollo del cimitero

Partiranno domenica le operazioni di recupero in mare dei feretri da…

Pubblicato da Comune di Camogli su Venerdì 26 febbraio 2021