Achille Lauro, l’annuncio prima di Sanremo: “Mi esibirò per loro”

Achille Lauro e la consueta lettera pre Sanremo. Un pensiero ai fan e a tutti gli addetti ai lavori, per un anno surreale e difficile: “Mi esibirò pe voi”

Achille Lauro sul palco
Il cantante Achille Lauro (Getty Images)

Ha sconvolto per due anni di fila il Festival, e adesso torna come ospite fisso. Achille Lauro non parteciperà come concorrente, in questa edizione di Sanremo 2021, ma farà parte degli ospiti che si daranno il cambio, ogni sera sul palco. Nel giro di soli due anni, il cantante è diventato una vera colonna portante dell’evento. Prima con i suoi pezzi dell’edizione 2019 – con il singolo discussissimo Rolls-Royce – e con i suoi abbigliamenti stravaganti nell’edizione 2020.

Adesso, in questo Festival che sa di rinascita, l’artista ha voluto lanciare un segnale importante con la sua partecipazione. Un’esibizione interamente dedicata a chi in questo ultimo anno ha sofferto, ha lottato e ha arrancato, a causa delle gravi crisi subite.

Achille Lauro, la lettera dedicata al settore dello spettacolo

Annalisa e Achille Lauro al Festival di Sanremo 2020
Annalisa e Achille Lauro
(Getty Images)

Poche righe, ma come sempre d’impatto. Achille Lauro, che nella lettera si è firmato semplicemente Lauro, ha dedicato – e dedicherà – le sue esibizioni al settore in ginocchi dello spettacolo. Non ai suoi live andati in fumo, non a se stesso, ma ad alcune precise categorie colpite. Del resto, l’intero evento è una sorta di dedica all’Italia in ginocchio, se si pensa che il primo obiettivo di questa edizione è regalare agli italiani forse un briciolo di spensieratezza.

“Mi esibirò per il settore dello spettacolo – ha scritto – per tutti quelli che lavorano per me”. Dopo un anno che lui stesso definisce surreale, nella lettera ha inoltre scritto di essere desideroso di onorare l’invito di Amadeus, tornando sul “palco più importante d’Italia”. Un ruolo diverso, come da lui sottolineato, non per vincere e per posizionare un pezzo in classifica.