Sanremo 21, Fasma costretto a interrompere l’esibizione: interviene Amadeus

Grande concitazione sul palco dell’Ariston. Un inconveniente tecnico ha pregiudicato l’esibizione di Fasma a Sanremo e Amadeus è costretto ad intervenire. 

amadeus ride
Amadeus, conduttore di Sanremo (Instagram)

Si dice che sia “il bello della diretta”. Lo sa bene Fasma che questa sera, durante la sua esibizione nella puntata dedicata alle cover, è stato costretto ad interrompere la performance.

Il giovane rapper romano Fasma aveva preparato per la terza serata del Festival, quella dei rifacimenti di brani già editi, una versione di “La Fine” di Nesli. Ad accompagnarlo sul palcoscenico del festival è stato proprio il cantante di Senigallia, autore della canzone originale.

Un inconveniente ha però rovinato l’esibizione proprio sul più bello. Sin dalle prime note cantate da Nesli, infatti, la performance aveva già creato una atmosfera particolare, che aveva catturato il pubblico televisivo e sui social.

Il “corto circuito” durante l’esibizione di Fasma e l’intervento di Amadeus

Dopo le prime note della cover de “La fine” assegnate, nell’ambito del duetto, all’autore della canzone, è il turno del concorrente Fasma. Il microfono del rapper romano, però, sembra non volerne sapere di funzionare correttamente.

Per tutto il tempo della prima strofa di Fasma, infatti, la sua voce non si è minimamente avvertita da casa. Da bravo professionista il cantante ha continuato come se niente fosse accaduto. Purtroppo, però, la sorte ha giocato davvero un brutto scherzo a Fasma: il microfono del rapper ha sofferto un ulteriore “cortocircuito” verso la fine del brano.

A questo punto il padrone di casa Amadeus ha preso in mano la situazione e, mandando la pubblicità, ha fatto sì che si approntasse una seconda riparativa esibizione per i due.

Fasma e Nesli hanno così finalmente potuto cantare “La fine” senza problemi tecnici, riuscendo ad emozionare il pubblico.