Eleonora Rocchini, il vestito la copre appena: tutto in vista – FOTO

Eleonora Rocchini si presenta ai follower di Instagram con un vestito che non tiene davvero nulla: bella come sempre, raggiunge quasi il traguardo.

Eleonora Rocchini Vestito
Eleonora Rocchini (getty images)

Di vestiti e vestini se ne vedano tantissimi. A volte tutti insieme, in serate pubbliche o dove le persone s’incontravano. Ora, molto meno di prima. Dovuto al fatto che la pandemia da coronavirus ha messi KO quasi tutti gli eventi in programma dell’anno. Quasi, ma non tutti. Quando, poi, è possibile, meglio farsi trovare pronte e disponibili per l’appuntamento in sala.

Lo sa bene Eleonora Rocchini, la ex corteggiatrice di Uomini e Donne, che su Instagram quasi sfonda il muro del milioni di follower. Manca davvero poco, e per questo si prepara al grande evento mettendo dentro il meglio che ha, di sé e da mostrare. Perché, poi, quella che sembra contare è solo e solamente l’apparenza. Almeno nel mondo dei social.

L’ultimo scatto la riprende nel suo lancio: Maison Roel, per una collezione che si avvicina sempre di più all’estate. E sulla scena del lancio non può che mancare lei, con un vestito che non copre quasi nulla. Sempre più sensuale e osé quando c’è da apparire da qualche parte.

Eleonora Rocchini smette di contare: il vestito si lascia andare

Nella lunga didascalia che accompagna la foto si leggere un post davvero intenso: “Ho smesso di contare tutte quelle volte che arrivata alla seconda riga ho eliminato tutto e riscritto da capo”. Insomma, i pensieri vanno e vengono. Non sempre li si può gestire nel migliore dei modi. Però quando arrivano quelli che contano bisogna essere pronti ad afferrarli.

E lei è stata prontissima. Soprattutto il suo abito, pronto a essere esposto tra uno spacco e l’altro. Molto elegante, ma anche molto sensuale. Non le si può dire nulla in termini di bellezza, e i follower, infatti, avanzano con i complimenti.

Qui la vediamo in verde. In didascalia dice che come colore non le piace, però lo indossa, sempre a metà. Perché lo spacco, dovunque lo si voglia vedere, non manca di certo.