AstraZeneca, un altro Paese lo ritira: e ora cosa succede?

Dopo la Germania e Danimarca, anche un altro paese nel mondo sospende la somministrazione del vaccino inglese AstraZeneca

Vaccino contro il Covid
Vaccino contro il Covid (fonte Getty Images)

Ormai la catena non si ferma più. Dopo gli effetti collaterali pericolosi, a volte fino alla trombosi, un altro paese ha deciso di bloccare momentaneamente la somministrazione del vaccino Astrazeneca. La notizia arriva dopo la scelta di altri paesi come Germania, Danimarca, Norvegia e Islanda che già hanno sospeso le vaccinazioni nelle scorse ore.

L’ennesimo blocco per AstraZeneca arriva dalla Thailandia. A parlare è il primo ministro del paese, Prayut Chan-o-cha. Stando a quanto dichiarato, Prayut di comune accordo con i ministri del suo governo, ha deciso di cancellare le vaccinazioni contro il Covid-19 con il vaccino AstraZeneca. Le somministrazione che erano previste per oggi sono infatti state annullate e la comunicazione è sopraggiunta in conferenza stampa dal ministro della Sanità tailandese  Prasit Watanapa.

La decisione della Thailandia è per AstraZeneca l’ennesimo stop a procedere con le vaccinazioni. Gli effetti collaterali emersi nelle ultime ore e le morti ancora in corso di verifica, hanno messo in allarme il mondo intero. Probabilmente ancora altri paesi assumeranno queste stesse decisioni nelle prossime ore.

LEGGI ANCHE >>> Covid, uso del vaccino AstraZeneca sospeso: il motivo

AstraZeneca, cosa succederà adesso?

somministrazione vaccino contro il Covid-19
somministrazione vaccino contro il Covid-19 (fonte Getty Images)

Mentre dilaga lo scetticismo e la paura nei confronti del vaccino inglese, c’è chi invece continuerà a somministrarlo. Stiamo parlando dell’Australia che, attraverso la voce del responsabile Paul Kelly, ha fatto sapere che proseguirà nella somministrazioni del vaccino. Le dosi di AstraZeneca ottenute dall’Australia sono circa 54 milioni e verranno somministrate. Nel frattempo, il governo australiano, ha fatto sapere che proseguiranno le indagini sulle coagulazioni di sangue che il vaccino provocherebbe.

Anche in Italia la somministrazione è stata sospesa ed il Presidente Draghi sentirà l’Unione Europea per capire come procedere. Dopo le tre morti sospette in Sicilia a causa del lotto ABV2856, l’allarme si è diffuso in tutta la penisola. Nella provincia di Cosenza sono state sospese le somministrazioni previste per oggi al personale scolastico.