Vaccino AstraZeneca, arriva la richiesta UFFICIALE: “Sospendetelo”

Il vaccino AstraZeneca nella bufera. Negli ultimi giorni casi di morti sospette dopo la somministrazione del farmaco. Autorità mediche si appellano al Governo: “Sospendetelo“.

Morta Prof Covid Vaccino Autopsia
Il vaccino AstraZeneca (Getty Images)

In Italia la campagna di vaccinazione contro il Covid prosegue spedita: oltre sei milioni di dosi distribuite fin qui, con Draghi che ha espresso il desiderio di spingere sul gas arrivando a somministrarne mezzo milione al giorno nelle prossime settimane. La circolazione delle varianti, soprattutto quella inglese, non lascia tranquilli, anzi. Da domani in vigore nuove norme in gran parte d’Italia per cercare di contenere la diffusione del contagio, con tante regioni che di fatto tornano in lockdown.

La curva epidemiologica non accenna a scendere, da settimane ormai ci si assesta su almeno 20 mila contagi giornalieri con oltre 300 morti quotidiani. Numeri che preoccupano e che rendono necessaria un’accelerata sul fronte somministrazioni vaccinali. Negli ultimi giorni però hanno creato un controverso caso alcuni decessi a seguito del vaccino AstraZeneca, finito inevitabilmente nella bufera. Il farmaco favorirebbe la creazione di coaguli nel sangue, al punto che qualcuno ne ha anche raccomandato la sospensione.

È successo, per esempio, in Irlanda, dove le autorità mediche si sono appellate al Governo centrale per “mettere in pausa” la somministrazione del vaccino “sotto processo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Covid, i dati dell’ultimo bollettino

Vaccino AstraZeneca e la raccomandazione al Governo

covid infermiera vaccina anziano
Un’infermiera somministra il vaccino anti covid a un anziano (fonte: Getty Images)

Fonti britanniche riportano come le autorità mediche irlandesi abbiano raccomandato la sospensione del vaccino AstraZeneca dopo aver consultati dei dati forniti dall’Agenzia per il farmaco norvegese sul rischio di coaguli nel sangue. Dati che non attestano dei collegamenti effettivi tra la somministrazione del farmaco e la creazione dei coaguli stessi, ma per il principio di precauzione (e in attesa di ulteriori studi) si “… raccomanda di sospendere temporaneamente il programma di vaccinazione“.

Questa la richiesta del vice direttore della Sanità irlandese, Ronan Glynn, al Governo centrale. Mettere in pausa la compagna di somministrazione del vaccino sino a ulteriori dati.