Andrea Pirlo, il figlio scatenato contro l’arbitro: l’accusa social è sparita

Momento difficile per la Juventus di Andrea Pirlo: a mettere carne sulla brace è il figlio dell’allenatore, che si scaglia contro l’arbitro a fine gara.

Pirlo Figlio Proteste Arbitro
Andrea Pirlo nelle vesti di allenatore della Juventus (Getty Images)

Tutti si chiedono, dopo quasi dieci anni di vittorie, che momento sia questo. Parliamo, ovviamente, del periodo che sta passando la Juventus di Andrea Pirlo. La Vecchia Signora, che ogni anno rinnovava le sue vittorie, sembra essere a corto di idee. Ma non solo: l’ultimo obiettivo stagionale, a portata di mano, sembra essere la Coppa Italia. Il decimo di scudetto di fila, rimane, ormai, un sogno.

Un sogno che, quasi sicuramente, si spegne dopo la brutta sconfitta casalinga subita contro il Benevento. La squadra sannita espugna, come mai aveva fatto prima, l’Allianz Stadium con il risultato di o a 1. Una vittoria che regala tre punti fondamentali, ma che spinge la Juventus in una crisi definitiva.

In questi casi il primo a essere messo alla gogna è l’allenatore. Il buon Andrea Pirlo, che con il suo gioco non sta affatto convincendo. Dopo l’eliminazione dalla Champions League, arriva anche questa pessima figura casalinga. Ora lo scudetto sembra svanire in un attimo, ma c’è qualcuno che, sempre in casa Pirlo, non gradisce l’arbitraggio della partita contro la squadra campana.

Il figlio di Pirlo contro l’arbitro a fine gara: storia di Instagram al vetriolo

Pirlo Figlio Proteste Arbitro
Andrea Pirlo arrabbiato (Getty Images)

Attaccarsi all’arbitraggio, soprattutto se si è la Juventus, non sembra essere una gran cosa da fare. E infatti, a fine gara, coloro che si presentano davanti ai microfoni delle emittenti televisive affrontano la crisi e tutto ciò che gira intorno a essa.

Dietro le quinte, anzi dietro uno smartphone, c’è chi, però, ha qualcosa da ridire sull’arbitraggio del signor Abisso. È proprio il figlio di Andrea Pirlo, Niccolò, che visto il momento del padre ha cercato di prendere in esame altro: un contatto, a 20 minuti dalla fine, tra Chiesa e Foulon.

Il giocatore bianconero disorienta l’altro calciatore che goffamente va a terra. Chiesa non fa niente per evitarlo, ma il contatto c’è. L’arbitro non fischia il rigore. A fine gara, Niccolò posta una storia sul profilo personale di Instagram, con tanto d’immagine e applauso ironico rivolto all’arbitro sulla caduta di Chiesa. Dopo un’ora, però, la storia viene rimossa. Forse rimproverato proprio dal padre.