Covid, la decisione del Papa per Pasqua: si anticipa

Anche il Vaticano si adegua alle norme anti Covid e in vista della Pasqua viene comunicato l’orario della veglia del sabato. Il tutto nel rispetto delle misure anti contagio. 

Papa Francesco celebra la messe dell'Epifania
Papa Francesco celebra messa (fonte: Getty Images)

Succede che anche la Chiesa deve adeguarsi alle stringenti norme anti Covid e, di fronte all’emergenza sanitaria, pure le tradizioni più consolidate devono subire delle modifiche. Proprio come lo scorso anno anche in questo 2021 vivremo una Pasqua pressoché blindata: gran parte dell’Italia sarà in zona rossa con spostamenti limitati al minimo indispensabile. Dopo aver vissuto in casa il Natale anche la Pasqua conosce lo stesso trattamento e, in tutto ciò, il Vaticano anticipa la Veglia del sabato per rispettare le misure anti Covid.

È stato infatti comunicato che questo sabato la Veglia pasquale verrà anticipata alle ore 19:30, e nel rispetto delle norme anti contagio i fedeli potranno partecipare alla celebrazione in Vaticano. Una liturgia che inizierà prima rispetto alla tradizione, così da permettere a chiunque ne prenda parte di poter tornare a casa entro le 22:00, orario fissato per il coprifuoco.

Un anno fa la Veglia si svolse, come da prassi, alle ore 21 per l’assenza dei fedeli, chiamati a rispettare il serrato lockdown della scorsa primavera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–> Pubblicità durante la messa in tv: caso in Campania

Covid, dove seguire la Veglia di Pasqua in tv

Per il secondo anno consecutivo quindi le celebrazioni in vista della Pasqua si terranno in misura ridotta. Le restrizioni in tempo di Covid obbligano il Vaticano ad adottare misure ad hoc e a tagliare i riti della Settimana Santa in previsione di domenica.

La Veglia in Vaticano potrà essere seguita in diretta, come tutti gli anni, su Rai 1. Stavolta, però, a partire dalle ore 19:30. In diretta anche la messa di Pasqua domenica prossima.