Ex di Morgan accusa il cantante: rinviato a giudizio

La procura ha rinviato a giudizio il cantante Morgan, dopo le accuse della ex. Le motivazioni dopo la rottura: “Ho scritto delle poesie”

Morgan con gli occhiali di sole durante un'intervista
Il cantante Morgan (Getty Images)

“Vorrebbe denunciarmi per averle scritto delle poesie?”. Ha risposto così Morgan, in delle dichiarazioni all’Ansa, dopo le accuse della sua ex per stalking. La loro storia era cominciata molti anni fa, i due si erano conosciuti infatti nel 2013 e si erano innamorati nonostante fossero entrambi impegnati. La donna, secondo quanto si apprende, avrebbe dichiarato che l’uomo non avrebbe accettato la loro separazione.

In seguito alla rottura dunque, sarebbero arrivate diffamazioni e operazioni di stalking da parte di Marco Castoldi (vero nome dell’artista), dopo che la donna lo aveva bloccato da tutti i social. Adesso la procura di Monza ha rinviato a giudizio l’ex Bluvertigo, che in ogni caso ha negato tutto con le sue ultime dichiarazioni pubbliche.

L’ex di Morgan lo accusa di stalking: “Mi ha bloccato ovunque”

Morgan da Piero Chiambretti
Il cantante Morgan (Getty Images)

La loro storia era cominciata in amicizia, ma dopo una più profonda conoscenza i due si erano perdutamente innamorati. E tutto ciò nonostante entrambi fossero già impegnati. Successivamente, dopo un periodo di calma apparente, la donna sarebbe sparita, bloccato Morgan da tutti i social, da tutti i contatti, insieme anche agli amici in comune. E’ quanto dichiarato dallo stesso artista, che rischia adesso di dover comparire in tribunale.

Le accuse della donna sono di stalking e diffamazione, ma l’uomo ha ammesso di averle dedicato delle poesie. Il cantante aveva confessato inoltre di aver chiesto la mano della compagna (32enne e musicista) alla madre. “Impossibile associare a me la violenza – ha ribadito il cantante – sono l’essere più dialogante che ci sia”.