Valeria Fabrizi, le scuse dopo la gaffe razzista: “Uno scivolone involontario”

Valeria Fabrizi si è scusata pubblicamente, dopo la gaffe razzista in diretta durante la trasmissione. “Non è nella mia anima”

Valeria Fabrizi sorridente
L’attrice Valeria Fabrizi (Instagram)

Da noi a ruota libera, mai nome di un programma fu più azzeccato. Si, perché Valeria Fabrizi ha parlato letteralmente a ruota libera durante il programma condotto da Francesca Fialdini, rendendosi protagonista di una gaffe abbastanza imbarazzante. Molto probabilmente lo scivolone è stato più che altro linguistico, che razziale, anche se in questo momento storico è giusto sottolineare gli errori.

L’attrice è dunque finita tra le polemiche per aver pronunciato la parola ne*ra durante la messa in onda del programma Da noi a ruota libera. Dopo molte indignazioni, soprattuto via web, la donna si è scusata pubblicamente tramite i suoi canali social, scrivendo una lunga didascalia dove spiega il suo “errore in buona fede”. Vediamo cosa ha scritto nel post di scuse su Instagram

Valeria Fabrizi si scusa: “Sono addolorata”

Nemmeno Francesca Fialdini si era accorta dello scivolone della Fabrizi, che aveva commentato durante la sua trasmissione una vecchia foto in bianco e nero. “Qui non mi piaccio, sembro una ne*ra”. Il commento è sicuramente forte dal punto di vista espressivo. Soprattutto nel periodo storico che stiamo attraversando, è impensabile che fili liscio un’espressione del genere, anche se una gaffe, anche in buona fede. Le scuse di Valeria Fabrizi sono arrivate tramite social con una lunga didascalia.

“E’ stato uno scivolone involontario che non fa parte della mia anima, chi mi conosce sa che non giudico dal colore della pelle”. Mancherebbe altro, anche se l’attrice – partendo dal presupposto che l’errore sia stato commesso in buona fede – dovrà sicuramente aggiornare il suo vocabolario.