Le bellezze di Tropea: il borgo dei borghi 2021

Si è appena conclusa l’ottava edizione de “Il borgo dei borghi” e a trionfare, nel 2021, è stata Tropea, la cittadina nota come la perla del Tirreno

Tropea borgo dei borghi 2021
Il mare di Tropea, eletta Borgo dei Borghi 2021 (fonte: Instagram)

Anche quest’anno è stato eletto il borgo dei borghi. L’edizione 2021 è stata condotta da Camila Raznovich e ha contato tra i giurati la chef stellata Rosanna Marziale, il geologo Mario Tozzi e il divulgatore scientifico Jacopo Veneziani. A trionfare su tutti gli altri borghi in lizza è stata Tropea, la cittadina calabrese anche nota come la perla del Tirreno, diventata negli ultimi anni una delle mete turistiche estive più in voga e anche più costose d’Italia.

L’annuncio è stato dato pochi minuti fa su Rai 3 e sui canali social del Comune è subito esplosa la festa. Dietro di lei si sono classificati Geraci in Sicilia e Baunei in Sardegna. A decretare la vincitrice sono stati sia i giurati che il pubblico da casa che ha potuto votare dal 7 al 21 marzo.

Cosa vedere a Tropea, la perla del Tirreno

BBBBBBBOOOOOOOOOOOOOOMMMMMMMMM

Pubblicato da Comune di Tropea su Domenica 4 aprile 2021

Nota per le sue spiagge cristalline, la cittadina incastonata come un presepe sul litorale tirrenico della Calabria è nota per le sue acque cristalline che, nel 2020, si sono conquistate la bandiera blu. Negli ultimi anni, il “borgo dei borghi 2021” si è guadagnato un posto di rilievo tra le mete turistiche estive anche da parte dei vip.

Gli scorci meravigliosi che la città regala riescono a conquistare il cuore di tutti i turisti. Dalle sue spiagge si riescono anche a vedere le Isole Eolie, in lontananza, nei giorni più limpidi. Il centro storico, dove si può visitare anche l’affascinante duomo, con i suoi affacci ancora una volta sul mare ricorda molto i borghi pugliesi come Polignano a Mare o Monopoli.

Per i turisti più golosi, infine, non si non fare tappa a Pizzo Calabro, nelle vicinanze di Tropea, dove si può assaggiare il tipico gelato al tartufo della zona. Da leccarsi i baffi.