Amici 20, Carolyn Smith su Alessandra Celentano: “Difende il vero ballo”

Carolyn Smith è intervenuta in difesa di Alessandra Celentano. Le dichiarazioni della coreografa a Oggi: “Non mi toccate Alessandra”

Alessandra Celentano ad Amici 20
Alessandra Celentano (Da Twitter)

Siamo sicuri che Alessandra Celentano non ha bisogno di nessuno che la difenda. La sempre dura e a volte spigolosa docente di danza di Amici 20, ha sempre destato perplessità nei telespettatori. Storica presenza ormai, visti i molti anni di militanza nel programma di Maria De Filippi, la ballerina non ha mai avuto peli sulla lingua. Magari qualche volta è stata eccessivamente dura, a volte forse ha esagerato, e per questo si è anche prestata al mondo della tv in tutta onestà.

Le doti – o i modi – da docente di Alessandra saranno magari discutibili, ma non certo le sue competenze in ambito della danza. A rimarcarlo è stata Carolyn Smith, in una lunga intervista al settimanale Oggi. Ecco cosa ha detto la coreografa e giudice di Ballando Con Le Stelle sulla collega.

Carolyn Smith su Alessandra Celentano: “Professionista vera”

Carolyn Smith annuncio su vaccino
L’ex ballerina e giudice di Ballando con le Stelle, Carolyn Smith (fonte: Instagram)

Se i ragazzi sono scarsi meglio che lo sappiano subito, inutile girarci intorno. Si potrebbe riassumere così il pensiero della coreografa di Ballando, che nell’intervista a Oggi – in uscita l’8 aprile – ha parlato della collega Alessandra Celentano. Molto rude e spesso discussa – per i modi in cui si esprime – la docente in ogni caso gode della stima dell’ambiente. Almeno da quanto si evince dalle dichiarazioni di Carolyn, che ha “difeso” la donna.

“Non mi toccate Alessandra Celentano, lei difende il vero ballo, è l’unica”. Importante attestato di stima da parte dell’artista inglese, che non ha nulla da ridire nemmeno sul suo metodo di insegnamento. Spesso punzecchiata dai fan per i suoi modi di fare, la Celentano deve vedersela anche con gli altri giudici in studio. Ma la coreografa britannica è sicura: “Dicono sia cattiva, ma è solo ignoranza”.