Miss Sri Lanka, scoppia la rissa al momento della premiazione – VIDEO

Scoppia una vera e propria rissa al momento della premiazione di Miss Sri Lanka 2021: un ex vincitrice del concorso compire il folle gesto.

Miss Sri Lanka Rissa Video
La vincitrice di Miss Sri Lanka (Screenshot Video Facebook)

Bisognerebbe mantenere un po’ di più la calma durante certi eventi, soprattutto se non si è i protagonisti. Altrimenti si va incontro a delle vere e proprie risse. Ed è ciò che è successo durante il concorso di bellezza Miss Sri Lanka 2021, un palcoscenico e un premio molto ambito all’interno del Paese stesso.

Un passo indietro. Al concorso, e già di per sé non è un aspetto emancipatorio, possono partecipare solo donne sposate, e non divorziate. Detto ciò arriva il momento della premiazione: lo scettro e la corona viene conquistata da Pushpika De Silva, che in lacrime vince il titolo e si porta a casa l’applauso del pubblico.

Ma il tutto dura veramente pochi secondo. A un certo punto si vede sbucare da dietro le quinte la vincitrice dell’edizione 2019, la signora (che già definirla così è un complimento eccessivo) Caroline Jurie. Arriva di scatto, sequestra la corona con un gesto d’ira e assegna il premio alla seconda classificata. Perché è accaduto tutto questo?

Il folle gesto a Miss Sri Lanka: rissa durante la premiazione sulle “tradizioni”

Miss Sri Lanka Rissa Video
Rissa sul palco di Miss Sri Lanka (Screenshot Video Facebook)

L’ex concorrente e vincitrice dell’edizione del 2019, Caroline Jurie, si sarebbe avventata sul palco, e strappato la corona, perché venuta a conoscenza del divorzio della vincitrice. Primo punto: ci sembra strano aver appreso questa notizia solo al momento della premiazione. E ripetiamo che è lo stesso concorso di bellezza a non accettare, purtroppo, le donne divorziate. Come se fosse una colpa!

Secondo punto, molto più “legale”: la Da Silva non è affatto divorziata, ma separata, che ai fini della legge è cosa ben diversa. Quest’ultima, comunque, alla fine è stata incoronata vincitrice e gli organizzatori si sono scusati del folle gesto.

Ma lei non si ferma. Porterà avanti un’azione legale contro ciò che è successo e contro i danni subiti (un duro colpo alla testa, con tanto di ricovero post-vittoria). Soprattutto, a detta sua e di tutti, per quelle mamme single che crescono i loro figli da sole. Da un concorso di bellezza, si scatena un caso politico. Ora il dibattito è più che aperto.