Il dottor Castagna su SKY:”Non sono arrabbiato con Adriano”

A Roma ormai è scoppiato di nuovo il caso Adriano, e questa volta sembra un caso destinato solo verso una destinazione: la rescissione contrattuale.

Pare infatti che la società abbia preparato un dossier specifico sul giocatore, in cui si evidenziano tutti i punti che nella famosa clausola che porterebbe ad una rescissione, sono stati vietati. Non per ultima la mancata visita medica dal dottor Castagna, dopo che il giocatore era stato a “curarsi” in Brasile per quasi due mesi. Nei due mesi nella nazione della Samba, tra l’altro, Adriano non si è fatto mancare nulla, tra serate con grossi bicchieri di birra nei pub, alle feste con la modella brasiliana conosciuta come Donna Melone, al ritiro della patente perché non si è fatto fare l’alcol test dopo una serata in discoteca.

Su Sky Sport 24 i giornalisti sono riusciti a farsi rilasciare qualche dichiarazione da uno dei principali protagonisti della vicenda, proprio il Dottor Castagna, che non si dice arrabbiato per quello che è successo. C’è da credergli?

“Non ero infuriato. Ero andato per la visita e il ragazzo non è venuto e io avevo un aereo e dovevo tornare a Milano. Mi auguravo di vederlo, ma non mi sono infuriato. Semplicemente mi auguravo di visitarlo. Poi si è fatto vedere e lo abbiamo consigliato, tutto questo è avvenuto nel giro di 48 ore. E’ cambiato l’appuntamento all’ultimo minuto, prima era previsto per il 26, poi mi hanno comunicato il 27. Io c’ero, lui no. Mi hanno detto di venire a Roma per domenica mattina ed io ho dato la mia disponibilità”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *