Traffico di specie protette ad Afragola

La notizia è stata diffusa dalla Polizia di Stato. In un negozio di Afragola si svolgeva un traffico illecito di varie specie animali protette dalla legge.

Non molto tempo fa erano pervenute delle segnalazioni da parte della Le.I.D.A.A. (Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente) per un traffico sospetto soprattutto di uccelli, che venivano venduti di nascosto all’interno di un negozio di animali ad Afragola, in provincia di Napoli.

Le informazioni raccolte durante diversi mesi di appostamenti, pedinamenti ed indagini hanno permesso di arrivare all’arresto di due uomini e alla denuncia di altre due persone coinvolte nel traffico illecito. Sono stati sequestrati molti animali detenuti abusivamente e senza il rispetto delle leggi vigenti: 15 cani di varie razze, 15 tartarughe di terra e circa 900 esemplari di uccelli di diverse specie. Un vero e proprio traffico senza leggi nè regole. Tra i cuccioli di cane sequestrati molti vivevano in condizioni inadeguate, separati dalle loro madri troppo presto ed incapaci di crescere in maniera opportuna lontani dalle cure materne.

Uno dei due uomini arrestati dagli agenti era già noto alle forze dell’ordine per essere uno dei pezzi grossi nella gestione del bracconaggio in tutta la regione Campania. Da casa continuava a gestire il traffico illegale di uccelli, vendendoli direttamente ai clienti nella propria abitazione. In particolare nel seminterrato dell’uomo agli arresti domiciliari erano presenti vari esemplari di tartarughe di terra e  cani di specie diverse, ma tutti molto piccoli.

Il negozio, risultato abusivo dopo le prime indagini, è stato sequestrato insieme agli animali e alla merce presenti al suo interno. Per il negoziante è scattata la denuncia per violazione delle normative sul commercio di animali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here