Anche Bruce Springsteen suonerà alla cerimonia dei Grammy Awards

La lineup delle performance live previste per la cinquantaquattresima edizione dei Grammy Awards, i premi assegnati ogni anno dall’industria musicale americana, assomiglia sempre di più ad un festival da sogno: dopo le conferme di Adele, Foo Fighters, Coldplay, Bruno Mars, Paul McCartney e Taylor Swift, ora è la volta del Boss in persona, Bruce Springsteen, che si esibirà con la sua E Street Band la sera del 12 febbraio allo Staples Center di Los Angeles.

Sarà sicuramente l’occasione giusta per suonare un paio di brani dal suo nuovo album Wrecking Ball, in uscita il 12 marzo su etichetta Columbia Records, che già dal titolo si preannuncia come il più “arrabbiato” dei suoi dischi recenti.

Il primo singoloWe Take Care of Our Own”, apparso su internet il 18 gennaio, un giorno prima dell’uscita ufficiale, mette in luce un Boss decisamente contrariato dall’attuale congiuntura economica, e soprattutto che sembra avere imparato qualcosa dal sound di band più giovani come gli Arcade Fire e i Gaslight Anthem. La performance durante la serata dei Grammy sarà come tornare a casa per Springsteen: basti pensare che nella sua lunga carriera ne ha vinti ben 20, a partire da quello per “Migliore performance vocale rock” per “Dancing in the Dark” (1984), fino all’ultimo, ricevuto nel 2009 per il brano “Working on a Dream”.

Qui sotto potete vedere il video di “We Take Care of Our Own”, apparso sul sito www.brucespringsteen.net nel giorno della pubblicazione del singolo. Si tratta solo di alcune immagini del Boss sovrapposte al testo della canzone, ma, a quanto pare, verrà presto seguito da un clip ufficiale, girato nel suo New Jersey.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=M3Bz0d2xm7U[/youtube]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here