Gran Trofeo d’Oro della Ristorazione Italiana: la sesta edizione parte il 25 febbraio

E’ in arrivo a Brescia la sesta edizione del “Gran Trofeo d’Oro della Ristorazione Italiana”. Le scuole di cucina di Iginio Massari e Gualtiero Marchesi e la Provincia di Brescia organizzano questo evento che da molti è ritenuto il miglior concorso a scopo didattico del settore organizzato in Italia. Vista l’importanza sociale ed economica su cui si basa il concorso, la manifestazione si svolgerà con il patrocinio di organi importanti come il Comune di Brescia, il Ministero delle Politiche Agricole, il Ministero dell’Istruzione, l’UPI – Unione delle Province d’Italia e con il riconoscimento del Presidente della Repubblica.

La gara è riservata agli studenti delle scuole alberghiere italiane ed europee che vedrà sfidarsi ai fornelli ben 150 ragazzi provenienti da 30 scuole con formazione alberghiera ed enogastronomica. Il tema portante di questa edizione sarà “La dieta mediterranea” riconosciuta in tutto il mondo per le sue valenze nutrizionali. Un’importante vetrina per tutto il settore della ristorazione e del turismo enogastronomico che continua a pensare al futuro, in netta controtendenza rispetto a diversi altri settori che risentono dell’attuale crisi economica in cui versa l’intero Paese, un tratto distintivo che porta lustro alla nostra Italia nel mondo.

Per questo 2012 i lavori apriranno alle 18.00 di sabato 25 febbraio presso la Sala Pedrini del Centro Fiera del Garda di Brescia con la presentazione del concorso alla stampa, vari interventi delle autorità e di volti noti della nostra cucina presenti, sorteggio dei box e delle giornate di gara per le squadre presenti e le cene di benvenuto. In particolare, accanto alle Istituzioni locali, interverranno Iginio Massari – Maestro dei Maestri Pasticceri Italiani – in qualità di presidente di Giuria, Paolo Massobrio – Presidente di Club di Papillon – e il Professor Andrea Poli – Direttore scientifico di Nutrition Foundation of Italy.

Le sezioni di gara saranno sette, una più entusiasmante e golosa dell’altra.

Il Concorso internazionale di Cucina vedrà tre allievi cuochi intenti nella preparazione di un menù mediterraneo commentandone l’equilibrio alimentare, la salubrità e la combinazione dei nutrienti presenti nelle pietanze.

Il Concorso internazionale di Servizio di Sala vedrà invece due allievi che si cimenteranno nella “mise en place” della tavola completa di centrotavola adeguato, presa della comanda, cura dei dettagli per accogliere adeguatamente il menù mediterraneo che verrà quindi da loro successivamente servito al tavolo della giuria.

Il Concorso internazionale di Servizio del Formaggio:  i partecipanti dovranno presentare ciascun formaggio con dovizia di particolari, tagliarne tre porzioni ed adagiarle su un piatto da servizio come fossero una sorta di sommelier dei formaggi.

Il Concorso internazionale di Sommellerie vedrà impegnati gli aspiranti sommelier nella presentazione di un vino bresciano, estratto a sorte: dopo averlo adeguatamente descritto si passa all’apertura della bottiglia e al servizio nel bicchiere adatto.

Il Concorso internazionale Ambasciatori del Territorio Bresciano è forse il più particolare e complesso per i concorrenti in gara. Gli allievi dovranno proporre un itinerario turistico, culturale, gastronomico ed enologico che attraversi la provincia di Brescia esaltando la tipicità dei prodotti proposti.

Il Concorso I Corti del Gran Trofeo vedrà protagoniste le ricerche, effettuate dai concorrenti, sulla Dieta Mediterranea tramite un video di 5 minuti.

Il Concorso A Tavola nelle Provincie Italiane, durante il quale ciascuna scuola in gara dovrà allestire un “Tavolo del Territorio”, ospiterà i prodotti tipici della provincia che si è inteso presentare.

Un’occasione unica per gli studenti degli istituti alberghieri che studiano e cucinano con devozione ed amore, princìpi sui quali baseranno un domani la loro professione facendosi portavoce dell’Italia a tavola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here