Vantarsi per aver ucciso un leone di montagna

Ha destato da subito scalpore l’immagine diffusa su uno dei siti più importanti e conosciuti della California per la caccia e la pesca. La foto ritrae il presidente della Commissione Fish and Wildlife della California, Daniel Richards, mentre tiene tra le braccia un bellissimo esemplare di leone di montagna privo di vita.

L’espressione compiaciuta e il sorriso soddisfatto sul volto del 59enne Richards hanno provocato rabbia ed indignazione in tutta la California. L’animale sarebbe stato cacciato in un territorio in cui la caccia ai leoni di montagna è ancora consentita, mentre in California questi animali non possono più essere cacciati dal 1990. Richards avrebbe infatti riferito di aver ucciso l’animale nell’Idaho.

L’Assessore Jared Huffman ha dichiarato al San Jose Mercury News: “Ha messo il naso nella legge della California. Francamente penso che dovrebbe dimettersi. Ha fatto qualcosa che è una vergogna per la sua posizione e per i cacciatori responsabili in California”. Reazioni contrarie sono arrivate anche dalla Mountain Lion Fondation il cui presidente, Tim Dunbar, ha sottolineato la fiducia dei cittadini californiani nelle istituzioni che dovrebbero proteggere e preservare la fauna selvatica. Il gesto di Richards avrebbe dimostrato come questo aspetto non sia stato di suo interesse.

In risposta a quanto accaduto Paola Avila, portavoce dell’assessore della California Ben Hueso, ha inviato una lettera indirizzata a Daniel Richards in cui gli veniva fatto un esplicito invito a presentare le dimissioni in seguito alla propria condotta. Prima di diffondere la lettera alla stampa, si è preferito farla arrivare a Richards in forma privata. Il contenuto della lettera si può leggere sul sito del WONews.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here