“Brunetta ti sparo”: paura a Firenze per l’ex ministro della Funzione Pubblica

Attimi di terrore per l’ex ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, quando al termine di un incontro politico denominato “Maledetto spread”, presso l’hotel Raffaello di Firenze, un uomo si è diretto verso il tavolo della conferenza impugnando una pistola scacciacani con tappo rosso dipinto di nero, puntandogliela contro e minacciando l’esponente del Pdl. Subito bloccato dagli agenti della Digos, che già lo stavano sorvegliando, si tratterebbe di un già noto esponente dell’estrema destra toscana: Alessandro Giusti, di 46 anni e residente a Calenzano.

Sotto il giubbotto, all’atto della perquisizione, gli sono stati trovati anche due pugnali da sub ed uno sfollagente telescopico. Dalle prime notizie, il presunto attentatore risulterebbe già accusato in passato di estorsione e porto d’armi abusivo, motivo per il quale il mese scorso gli era già stato notificato il divieto di porto d’armi per uso sportivo. Al momento risulta in corso anche la perquisizione dell’abitazione dell’individuo, che avrebbe già portato alla luce una gran quantità di armi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here