Serie A: Del Piero trascina la Juve, ok Inter e Roma, Napoli affondato

Turno infrasettimanale importantissimo per gli equilibri della Serie A. Nella trentaduesima giornata la Juventus risponde al Milan e batte, non senza qualche problema, la Lazio.

Primo tempo di assoluto dominio dei bianconeri, che passano alla mezz’ora con l’acrobazia di Pepe, ma non riescono a sfruttare le tante chance per il raddoppio, venendo raggiunti dai capitolini al 45′ con il colpo di testa di Mauri.
Partita molto più equilibrata nella ripresa e sbloccata da un’invenzione di Del Piero: il capitano festeggia le 700 presenze in bianconero mettendo a segno il 2-1 su punizione. Controsorpasso e +1 sul Milan.

Momenti decisivi anche per la lotta al terzo posto, con la Roma che trionfa nello scontro diretto con l’Udinese e si porta a quattro punti dal piazzamento Champions. Apre Osvaldo dopo 8′, ma i friulani trovano il pari nel finale di tempo con Fernandes; nei minuti finali Totti e Marquinho sigillano il risultato sul 3-1.
Vince anche l’Inter contro il Siena, ma con il brivido causato dal gol iniziale di D’Agostino che fa riaffiorare dubbi e incubi. A scacciarli ci pensa il solito Milito, che prima approfitta di uno svarione difensivo dei toscani e poi chiude sul 2-1 su calcio di rigore, toccando così quota 20 in stagione.
I nerazzurri agganciano così il Napoli, crollato al San Paolo davanti ad un’ottima Atalanta. Apre Bonaventura per gli orobici ed a poco serve il pari siglato da Lavezzi, perché i bergamaschi si rifanno sotto con Bellini e Carmona per il 3-1 finale.

Si infiamma anche la sfida per la salvezza, con il Lecce che espugna il Massimino di Catania nonostante il vantaggio di Bergessio per i siciliani. Di Michele sbaglia un rigore ma si riscatta con il gol vittoria al 90′, arrivato due minuti dopo il momentaneo pareggio di Corvia.
Risultato che inguaia il Genoa, che esce solo con un pari casalingo dalla sfida contro un Cesena ormai condannato: i liguri si trovano con soli due punti di margine sul terzultimo posto in virtù delle reti di Rossi e Mutu.

Resta in zona critica anche la Fiorentina, nonostante lo 0-0 con il Palermo, mentre balza in avanti il Parma dopo la vittoria per 2-0 (firme di Giovinco e Jonathan) ai danni del Novara.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here