Tragedia a Bari: donna trovata morta in casa, marito sotto shock
Tragedia a Bari: donna trovata morta in casa, marito sotto shock

Tragedia a Bari: donna trovata morta in casa, marito sotto shock

Una vera e propria tragedia è accaduta pochi minuti fa a Bari:  una donna è stata trovata morta in casa. Nell’abitazione presente anche il marito, sotto shock.

E’ una domenica pomeriggio che si tinge di nero in quel di Bari. Una signora di 62 anni è stata trovata morta all’interno della sua abitazione di Via Emanuele Mola, all’interno del quartiere Madonnella di Bari. A rinvenire il corpo della donna, già privo di vita, sono stati gli agenti della Questura di Bari grazie ad una segnalazione dei vicini. All’interno dell’abitazione, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe stato rinvenuto anche il marito, ancora in vita, ma in evidente stato confusionale. Non ci sono al momento ulteriori dettagli sulle cause della morte della donna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terremoto in Calabria: è stato avvertito chiaramente dalle persone che sono immediatamente scese in strada

Domenica drammatica a Bari: trovata una donna morta in casa

Polizia
Foto tratta da libreria Wikipedia e scattata da Adrian Pingstone (Arpingstone)

La Polizia ha immediatamente dato il via alle indagini per cercare di accertare le cause di quanto accaduto oggi pomeriggio a Bari. I primi rumors parlerebbero di morte per cause naturali. Essenziale però, per la precisa ricostruzione dell’incidente, sarà il ruolo del marito della signora trovata priva di vita, apparso dinanzi gli agenti in evidente stato di alterazione psico fisica. La presenza del medico legale, accorso presso il luogo della sciagura, darà una mano agli inquirenti per ricostruire quanto accaduto nelle scorse ore in via Emanuele Mola. Sgomento nel quartiere Madonnella, attonito dinanzi ad una disgrazia che ha certamente segnato questa domenica pomeriggio di metà maggio.

FORSE VORRESTI LEGGERE ANCHE>>> Alexander Parsons, 8 mesi, è la vittima più piccola della sindrome di Kawasaki, probabilmente legata al coronavirus: l’appello della mamma al governo