“Il cavaliere oscuro”, l’incredibile trasformazione di Bale per fare Batman
“Il cavaliere oscuro”, l’incredibile trasformazione di Bale per fare Batman

“Il cavaliere oscuro”, l’incredibile trasformazione di Bale per fare Batman

Il periodo del film “Il cavaliere oscuro” – in programma stasera in tv su Venti, alle 21 – coincise con un’estrema trasformazione fisica di Christian Bale.

Il secondo film della trilogia di Batman diretta da Christopher Nolan è da molti ricordato come uno dei migliori per le prove degli attori coinvolti. Uscito nel 2008, “Il cavaliere oscuro” vinse due premi Oscar, tra cui quello postumo a Heath Ledger come miglior attore non protagonista. La sua interpretazione di Joker riscosse grandi approvazioni e apprezzamenti da parte della critica, e finì al terzo posto in una classifica dei 100 migliori personaggi cinematografici stilata dalla rivista di cinema americana Empire.

Ma fu anche Christian Bale a ricevere ancora una volta elogi per la sua performance. L’attore britannico, americano di adozione, era riuscito in quegli anni a far parlare di sé non soltanto per la sua professionalità ma anche per i suoi poderosi sforzi per modificare il suo fisico. Noto anche per non avere un temperamento facilissimo sul set, Bale aveva girato il primo Batman di Nolan nel 2005.

Il regista, motivando la scelta dell’attore per la parte di Batman, disse che Bale possedeva quell’ambiguità di fondo adatta al caso, quell’equilibrio tra lato oscuro e lato buono. Lui, Christian Bale, veniva da un film (“L’uomo senza sonno”) in cui per esigenze di copione aveva dovuto perdere circa 25 chili, per arrivare a pesarne appena 54. E prima di girarlo non era esattamente un tipo smilzo, anzi: era già piuttosto muscoloso.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> Russel Crowe: quella volta che ha rifiutato di girare una scena piccante

Le trasformazioni di Christian Bale, da “L’uomo senza sonno” a Batman

Christian Bale 2003
Christian Bale a marzo del 2003, a Los Angeles (Getty Images)

Aiutato da un conosciuto e competente personal trainer delle celebrità Christian Bale intraprese un regime alimentare e un calendario di allenamenti rigidissimi. Riuscì a riprendere in appena due mesi tutti i chili che aveva perso per girare “L’uomo senza sonno”.

Christian Bale grasso
Christian Bale a gennaio 2004, a Park City, Utah (Getty Images)

A quel punto, una volta ripresi i chili persi in precedenza, aumentò di peso per quasi altri dieci chili. E stavolta tutti di muscoli. In seguito, un paio d’anni dopo aver girato “Il cavaliere oscuro”, Bale si sottopose ancora una volta a una cura dimagrante. Gli servì per interpretare l’ex pugile tossicodipendente Dicky Eklund in “The Fighter” di David Russell.