Joey Image, a 63 anni scompare il batterista che suonò per i Misfits
Joey Image, a 63 anni scompare il batterista che suonò per i Misfits

Joey Image, a 63 anni scompare il batterista che suonò per i Misfits

Joey Image, batterista dei Misfits, è deceduto all’età di 63 anni. Le cause della sua morte sono incerte, anche se era malato di cancro al fegato.

La pagina Facebook del New York Hardcore Chronicles ha condiviso un post in cui salutava un grande artista. Si tratta di Joey Image, ex batterista dei Misfits, scomparso all’età di 63 anni. Le cause della morte non sono state ancora identificate, ma probabilmente è deceduto per l’aggravarsi della sua malattia. Infatti il batterista soffriva di cancro al fegato dal 2016 e cercava di sopravvivere al male che lo affliggeva con l’aiuto di medici e dell’Università di Miami.

Nonostante le cure ricevute il cancro non migliorava affatto, perciò fu messo in lista per un trapianto di fegato. Trapianto mai avvenuto, per questo la causa della morte più plausibile è il male incurabile che lo affliggeva da ormai 4 anni.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> La musica piange Bob Kulick: il messaggio di addio del fratello

Joey Image, i Misfits e l’amore per la musica

joey image
Joey Image, batterista dei Misfits, foto di Twitter

Joey Image viene ricordato per i suoi trascorsi tra le fila dei Misfits tra il 1978 e il 1980. Durante questo periodo incide due EP con la band statunitense: ‘Horror Business‘ e ‘Night of the Living Dead‘. Anche nella raccolta Legacy Of Brutality compare Image, con il suono della sua batteria che ebbe richiami in tutto il mondo. Inoltre, seppur brevemente, si riunì alla band nel 2000 per un’esibizione dal vivo.

L’abbandono dei Misfits avviene dopo il tour fallimentare in Inghilterra con i The Damned, a dicembre del 1979, ma non rimase fermo. Infatti iniziò a lavorare come batterista per i The Whorelords, trascorrendo la sua vita tra New York e la Florida. Nonostante tutto, l’amore per la musica lo accompagnerà in nuove esperienze come con i The Mary Tyler Whores, The Strap-Ons, The Bell Ringers, Human Buffet e The Hollywood 77’s.

Gli ultimi lavori li ha compiuti con il gruppo The Undead, che gli ha permesso di non abbandonare la batteria. Nel 2007 decide di trasferirsi a Los Angeles, ma le sue condizioni di salute raggiunsero livelli critici fino alla notizia della sua scomparsa.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Piange il mondo della musica: è morto Jimmy Cobb