Mortegliano, sparatoria nella zona del cimitero: un ferito è grave
Mortegliano, sparatoria nella zona del cimitero: un ferito è grave

Mortegliano, sparatoria nella zona del cimitero: un ferito è grave

A Mortegliano, in provincia di Udine, è avvenuta una sparatoria in campagna nei pressi del cimitero, un ferito risulta grave.

Alle 9 del mattino è avvenuta una sparatoria a Mortegliano, in provincia di Udine. Un uomo è rimasto ferito dopo essere stato raggiunto da un colpo di pistola. Si trova attualmente all’ospedale di Udine in condizioni molto gravi. L”uomo, ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale, non è però in pericolo di vita.

La sparatoria è avvenuta in aperta campagna, in una zona vicino il cimitero del paese. Le forze dell’ordine stanno investigando sull’accaduto, supervisionati dai magistrati della Procura. Dai primi accertamenti è oscuro il movente della sparatoria, ma ci sarebbe un testimone in grado di fornire importanti informazioni.

FORSE TI INTERESSA >>> Omicidio George Floyd, Cynthia Brehm shock: “Tutta una messa in scena”

L’uomo che ha iniziato la sparatoria a Mortegliano è accusato di tentato omicidio

mortegliano sparatoria
Volanti dei Carabinieri, foto di Getty Images

Il responsabile della sparatoria è stato già fermato con accusa di tentato omicidio. In accorso dell’uomo ferito un suo amico, il quale ha chiamato tempestivamente i soccorsi. Con la supervisione del magistrato Elena Torresin della procura di Udine proseguono le indagini. Le forze dell’ordine stanno cercando di fare luce sull’accaduto e sui motivi che hanno portato alla sparatoria avvenuta nel comune in provincia di Udine. Il reato per cui si procede è il tentato omicidio.

Il Procuratore Capo di Udine Antonio De Nicolo ha commentato l’accaduto, giudicando insufficiente per ora le informazioni ottenute. Secondo quanto appreso nella prima fase di indagine, le persone coinvolte sono almeno tre. Oltre al ferito e alla persona che ha sparato, ci sarebbe anche l’uomo che per primo è accorso per prestare aiuto, chiamando i soccorsi. Probabilmente potrà fornire informazioni aggiuntive sull’avvenimento e fare da testimone per le indagini.

FORSE TI INTERESSA >>> Stupro su una sedicenne, il giudice: “Uno sfogo sessuale”