Salvini: “Domani vado a Mondragone a trovare gli immigrati”
Salvini: “Domani vado a Mondragone a trovare gli immigrati”

Salvini: “Domani vado a Mondragone a trovare gli immigrati”

Ospite a “Mezz’ora in più” su Rai Tre, il leader della Lega Matteo Salvini ha annunciato che domani sarà a Mondragone. Duri attacchi alla Azzolina e al Mes

“Domani vado a Mondragone e a Castelvolturno per incontrare italiani e anche immigrati regolari perbene che vogliono vivere tranquilli.” Queste le parole del leader della Lega Matteo Salvini, ospite di Lucia nella trasmissione “Mezz’ora in più” in onda su Rai Tre. Salvini ha puntato il dito contro la maxi sanatoria del Governo sulla regolarizzazione degli immigrati, prendendo ad esempio il focolaio venutosi a creare a Mondragone. “L’immigrazione controllata e limitata è di per sé un fattore positivo, ma se in un condominio, come avvenuto a Mondragone dove sarò domani o altrove, si creano ghetti di centinaia di persone, le cose non funzionano. Questo è il motivo per cui sono contro ogni maxisanatoria.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Incidente a Treviso, muore Vittoria De Paoli. Recitò in “Di padre in figlia”

Riapertura scuole, Salvini attacca la Azzolina: “Qui non si decide niente”

Matteo Salvini
Il Leader della Lega Matteo Salvini © Getty Images

Sulla questione relativa alla riapertura delle scuole, Matteo Salvini ha attaccato il Governo e la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, prendendo ad esempio il caso francese. “Macron in Francia si è preso la responsabilità di riaprire 40.000 scuole, mentre qui in Italia il Governo non si decide a far nulla. Inoltre stanno dimenticando le scuole pubbliche paritarie, un patrimonio fondamentale. Non è possibile che a più di un milione di studenti non sia garantita un’aula perchè non ci sono spazi.”

Un fiume in piena il leader della Lega, che nel corso della trasmissione non ha risparmiato una stoccata anche al Mes. “Il Mes è un prestito da restituire a precise condizioni che mettono a rischio i risparmi degli italiani – ha detto senza troppi giri di parole Salvini lo hanno rifiutato Grecia, Spagna, Portogallo e Francia. Se è così conveniente allora perchè non lo fanno tutti?”