Annullato anche il Salone di Ginevra 2021: le motivazioni
Annullato anche il Salone di Ginevra 2021: le motivazioni

Annullato anche il Salone di Ginevra 2021: le motivazioni

Il Salone di Ginevra non si terrà. L’organizzazione di uno degli eventi di settore più importanti al mondo ha annunciato il forfait per la prossima stagione. 

L’edizione 2020 del Salone di Ginevra è saltata quando ormai era tutto pronto per il taglio del nastro inaugurale. A pochi giorni dalla partenza di una delle kermesse automobilistiche più grandi al mondo, la cancellazione per i noti fatti legati al Coronavirus. Il salone dell’auto elvetico bucherà anche l’appuntamento della prossima stagione: ufficiale infatti l’annullamento dell’edizione del 2021.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Alex Zanardi, nuova operazione al cervello. Le condizioni

La maledizione dell’edizione numero 90

Quella di quest’anno sarebbe dovuta essere stata l’edizione numero 90 del popolare salone svizzero. Il Coronavirus però ha fatto saltare l’importante appuntamento, con l’organizzazione che aveva invitato tutti gli ospiti e gli interessati al 4-14 marzo 2021. Ma, come detto, non se ne farà nulla: niente novantesima edizione, rimandata così al 2022. La motivazione? La probabile scarsa partecipazione di gran parte dei brand automobilistici.

L’organizzazione del Salone infatti ha preso questa decisione dopo aver interpellato le varie case e gli altri partecipanti abituali che hanno risposto che probabilmente non avrebbero preso parte a un’eventuale edizione 2021 preferendo esserci direttamente tra due anni. La conclusione più naturale è quindi stato l’annullamento della kermesse per il 2021 e lo slittamento direttamente al 2022. “In aggiunta – spiegano dall’organizzazione del Salone di Ginevra – si è lontani dalla certezza di poter organizzare la prossima primavera un evento che attrae più di 600 mila persone nell’attuale situazione sanitaria”.

Ragioni di natura economica e sanitaria, dunque, alla base di questa scelta. Tutti gli appassionati di auto quindi dovranno attendere il 2022.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Juventus-Barcellona, arriva l’ufficialità del doppio affare