Alex Zanardi di nuovo in sala operatoria: altra operazione al cervello
Alex Zanardi di nuovo in sala operatoria: altra operazione al cervello

Alex Zanardi di nuovo in sala operatoria: altra operazione al cervello

Il campione Alex Zanardi continua a lottare tra la vita e la morte dopo il grave incidente dello scorso 19 giugno: oggi operato nuovamente al cervello

Lo scorso 19 giugno il campione sportivo e sopratutto di vita Alex Zanardi viene travolto da un camion in un gravissimo incidente. Il campione continua a lottare tra la vita e la morte, mentre negli ultimi giorni la situazione continuava ad essere stabile. Poche ore fa però, dopo l’esito di altri esami, i medici lo portano nuovamente in sala operatoria per una nuova operazione al cervello che si è conclusa poco fa. Arriva anche la comunicazione ufficiale sulle condizioni post operatorie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> In Lombardia prolungato l’obbligo di indossare le mascherine

Altra operazione al cervello per Alex Zanardi: il bollettino della struttura sanitaria

Alex Zanardi bollettino medico
Alex Zanardi

Ancora una volta in sala operatoria Alex Zanardi, per un’altra delicata operazione al cervello. La struttura sanitaria di Siena attraverso il bollettino giornaliero fa sapere che è stata effettuata una TAC dalla quale è stata evidenziata la necessita di un nuovo intervento chirurgico. Quindi, dopo due ore e mezza di intervento Alex è nuovamente nel reparto di terapia intensiva. Al momento il campione è sedato ed intubato e le condizioni cardio-respiratorie e metaboliche sono stabili ma sempre gravi. Ad intervenire è anche il direttore sanitario dell’ospedale, Robero Gusinu, che dichiara che l’operazione era stata già ipotizzata dai medici. Importante sarà monitorare costantemente l’andamento della situazione. Le prossime ore quindi restano molto importanti per il destino del campione italiano. L’Italia intera continua a stringersi attorno a lui ed a fare il tifo per lui. Sicuramente ad Alex il coraggio e la forza per combattere situazioni difficili non manca e continua a lottare come sempre con tutte le forze per tenersi la sua amata vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bollettino Covid 29 giugno, mai numeri così bassi: ottime notizie