Bonus nonni: quali i requisiti e come richiederlo all’Inps
Bonus nonni: quali i requisiti e come richiederlo all’Inps

Bonus nonni: quali i requisiti e come richiederlo all’Inps

Bonus nonni: esteso anche ai nonni il bonus baby sitter. A quanto ammonta, chi può richiederlo e come presentare domanda.
Ora anche i nonni potranno beneficiare del bonus baby sitter. Il c.d. “Bonus nonni” è un contributo di 1200 euro che potrà essere utilizzato per compensare nonni e altri parenti che accudiscono i nipoti quando i genitori sono impegnati con il lavoro.Occorre che i nonni non siano conviventi con i bambini. Questa la novità introdotta dal decreto Rilancio e chiarita nella circolare Inps n. 74, che resterà valida solo nel periodo di emergenza da coronavirus.Il bonus potrà essere riconosciuto alle famiglie con figli minori di 12 anni, anche se in affido. Il limite di età non è previsto nel caso di figli con disabilità. Questa misura non potrà essere utilizzata da quelle famiglie in cui uno dei genitori percepisce già strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione, non è possibile fruirne neanche quando uno dei genitori è disoccupato o non lavoratore, nonché nel caso in cui si sia già percettori di bonus asilo nido. Inizialmente il valore del voucher era di 600 euro, ora è di 1200 euro. Queste somme andranno corrisposte solo a chi non ha percepito il bonus con il decreto Cura Italia, in questo caso ammonteranno ancora a 600 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> L’Oréal, via la parola “sbiancante” dai prodotti per la pelle

Bonus nonni: come richiederlo e quando si decade dal beneficio

Bonus nonni
Bonus nonni (Getty Images)

Per ottenere il contributo occorrerà aprire una posizione Inps con un Pin oppure attraverso un intermediario come utilizzatore di prestazioni lavorative occasionali. Occorrerà essere in possesso del Pin Inps, della credenziale Spid, della carta d’identità elettronica 3.0, della carta nazionale dei servizi. Il bonus sarà dunque accreditato sul conto corrente bancario o postale, su libretto postale o carta prepagata provvista di Iban, o ancora con bonifico domiciliato presso Poste Italiana, in base a quanto scelto all’atto della domanda. L’Inps, una volta verificata la congruità dei requisiti, provvederà ad elargire il bonus nei quindici giorni successivi.

La registrazione al portale Inps potrà essere effettuata dalle famiglie fino al 31 dicembre. Ottenuto il bonus, specifica la circolare Inps, occorrerà “Procedere all’appropriazione telematica del bonus per l’acquisto dei servizi di baby-sitting, entro e non oltre 15 giorni solari dalla ricevuta comunicazione di accoglimento della domanda”, oppure il bonus verrà cancellato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Coronavirus, a Pechino altri casi di positività. I provvedimenti