In Australia muore surfista attaccato da uno squalo
In Australia muore surfista attaccato da uno squalo

In Australia muore surfista attaccato da uno squalo

Tragedia nei mari dell’Australia. Un giovane surfista di 17 anni muore a seguito di un attacco da parte di uno squalo. È la quinta vittima di questo tipo da inizio anno.

Nella parte centro orientale dell’Australia, a poco più di 600 chilometri da Sydney, uno squalo ha attaccato e ucciso un surfista intento a cavalcare le onde di fronte alla spiaggia di Wooli. Il giovane, di appena 17 anni, è stato aggredito dall’esemplare e le numerose ferite alle gambe lo hanno portato al decesso. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso da parte di altri surfisti presenti in zona prima dell’intervento dei medici.

Si tratta della quinta vittima di questo tipo da inizio dell’anno in Australia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calcio inglese in lutto, muore un campione del mondo ’66

Australia, squalo attacca surfista: morto per le lesioni alle gambe

(Photo by Matt Roberts/Getty Images)

Il ragazzo 17enne ha riportato delle gravi lesioni alle gambe, causa principale del decesso. Non è la prima volta che uno squalo attacca l’uomo, in questo 2020, nelle acque australiane. Già qualche giorno fa anche un pescatore subacqueo è stat aggredito e ucciso da un esemplare simile nei pressi dell’isola Fraser, circa 700 chilometri a nord della spiaggia di Wooli.

Ad oggi si contano 5 vittime accertate, sul territorio australiano, per aggressione da parte degli squali.

L’incidente che ha coinvolto il surfista è avvenuto lo scorso 10 luglio e il giovane è morto sul posto, dopo pochi minuti dall’aggressione. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso, le ferite erano troppo gravi e profonde. “Sembrava una scena da film” hanno commentato i testimoni. Subito le autorità hanno ordinato la chiusura delle spiagge della costa tra Wooli, Diggers Camp e Minnie Water.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chat con video hard di minori: denunciati 20 minorenni