Terremoto in Cina. Torna la paura nella città devastata nel 1976
Terremoto in Cina. Torna la paura nella città devastata nel 1976

Terremoto in Cina. Torna la paura nella città devastata nel 1976

Terremoto in Cina, forte scossa nella mattinata avvertita anche a Pechino. Epicentro vicino la cittadina di Tangshan alle ore 6:38 italiane. 44 anni fa Hebei fu spazzata via da un sisma.

Era il 1976 e la cittadina di Tangshan, nella provincia dell’Hebei, in Cina, venne devastata da un violentissimo terremoto magnitudine 7.6 che provocò oltre 240 mila vittime. Nella mattinata italiana di oggi è tornata la paura con un terremoto decisamente meno violento, ma che a molti ha evocato brutti ricordi. Scossa 4,7 avvertita anche a Pechino e, stando ai primi controlli, non ci sarebbero vittime né danni agli edifici. A dare notizia del terremoto il China Earthquake Center.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente mortale in provincia di Chieti 

Terremoto in Cina: scossa avvertita anche a Pechino

Anche a Pechino è stata avvertita la scossa di terremoto, nella capitale situata a 200 chilometri a ovest dalla zona dove si è registrato l’epicentro (un quartiere residenziale della città di Tangshan), localizzato a circa 10 chilometri di profondità.

Al momento non risultano esserci state vittime. A molti abitanti della zona, però, la memoria è tornata a quell’estate del 1976, quando un violento terremoto provocò grandissimi danni agli edifici e portò alla mote di oltre 240 mila persone.

In un primo momento la magnitudo della scossa di stamani era stata registrata a 5.1, poi (come spesso avviene in questi casi) è stata declassata a 4,7. Non si registrano danni nemmeno a edifici nelle zone interessate dal sisma. Una seconda scossa, di assestamento, è avvenuta dopo circa un’ora dalla principale: magnitudo 2,2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuovi guai per Fabrizio Corona