Peter Green è morto: fu il cofondatore dei Fleetwood Mac

Peter Green è morto: fu uno dei cofondatori dei Fleetwood Mac. Aveva 73 anni. E’ stato inserito Rock & Roll Hall of Fame

Peter Green è morto. L’ex chitarrista si è spento nel sonno all’età di 73 anni. E’ stata la famiglia del musicista a renderlo pubblico con una nota trasmessa alla Bbc. Lutto quindi nel mondo della musica per un grande chitarrista tanto da essere inserito nel 1998 nella Rock & Roll Hall of Fame. Il londinese era uno dei fondatori del gruppo Fleetwood Mac (1967) insieme al batterista Mick Fleetwood ma aveva lasciato il gruppo dopo appena tre anni, nel 1970. Era finito pure in ospedale, ricoverato per qualche anno a metà degli anni ’70 dopo che gli era stata diagnosticata la schizofrenia. Peter Green, il cui vero nome era Peter Allen Greenbaum, classe 1946 salì però alla ribalta nel 1966, quando sostituì addirittura Eric Clapton nei Bluesbreakers di John Mayall.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto a soli 59 anni Roberto Draghetti, doppiatore di One Piece Stampede

Peter Green è morto: è stata una delle figure leggendarie del rock

Peter Green è morto: fu il cofondatore dei Fleetwood Mac
Peter Green è morto: fu il cofondatore dei Fleetwood Mac (Getty images)

Il chitarrista Peter Green, lasciati i Fleetwood Mac, ha intrapreso la carriera da solista ed anche in questo caso è riuscito a lasciare la sua impronta con “The end of the game“, uno dei dischi che hanno scritto pagine importanti della storia del rock, come d’altronde ha fatto lui nel corso della sua carriera. Nel suo cd ha trattato un rock moderno ma inquietante, condizionato dai suoi problemi mentali che iniziavano ad insinuarsi ed inevitabilmente a condizionarlo fino ad obbligargli la sua uscita di scena. In quegli anni addirittura decise di vendere la sua chitarra, peraltro acquistata da un mostro sacro come Gary Morre.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Morto Sergio Vatta, talent scout del Torino: calcio italiano a lutto