Tragedia sul lago di Como, 23enne annegato a Lierna

Un ragazzo di 23 anni è morto mentre faceva il bagno a Riva Bianca di Lierna, sul lago di Como. 

Tragedia a Riva Bianca di Lierna in provincia di Lecco, sul lago di Como. Un ragazzo di 23 anni, la cui identità non è ancora nota, è annegato per un malore mentre faceva il bagno nelle acque del lago. Il 23enne si sarebbe sentito male poco dopo essersi immerso. Nonostante i soccorsi immediati del bagnino e degli altri bagnanti per il giovane non c’è stato niente da fare. All’arrivo del 118, che aveva anche allertato l’elisoccorso per velocizzare le operazioni di trasporto, il personale dell’ambulanza ha potuto solo constatare il decesso. La notizia di questo tragico incidente arriva a pochi giorni da un altro incidente nelle acque del lago. Il 22 luglio Florin Iancu, cittadino rumeno di 26 anni, è morto annegato nelle acque davanti al comune di Onno.

LEGGI ANCHE >>> Tremendo incidente sull’A1 a Capua: tra i feriti anche una bambina

Ragazzo annegato a Lierna, Nunzio Silvestri: “Maggiore sicurezza”

lierna 23enne annegato
Un elicottero del 118 in servizio (Pixabay)

Sulla tragica morte del ragazzo di 23 anni annegato a Lierna nelle acque del lago di Como si è espresso anche Nunzio Silvestri, volto storico dell’amministrazione locale. Le parole del consigliere di minoranza a Lecco Notizie sono molto chiare. Secondo Silvestre la notizia della morte del ragazzo deve servire ai sindaci dei comuni del lago come segnale per lavorare a regole comuni e garantire la sicurezza per i bagnanti. La proposta di Silvestri è quella di creare un servizio di bagnini e di barche di sicurezza che vigili almeno nei fine settimana, quando l’afflusso di turisti è maggiore. Il consigliere ribadisce anche la necessità di installare dei defibrillatori che permettano di soccorrere eventuali bagnanti che si sentono male.