Riapertura scuole, Azzolina: “Riapriremo con prudenza. Le linee guida”

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha parlato delle modalità in cui avverrà la riapertura delle scuole. Novità sui nuovi banchi in arrivo

Intervenuta alla Camera per parlare dei tempi e delle modalità della riapertura delle scuole a settembre, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha parlato anche del periodo di lockdown.“La sospensione delle attività didattiche in presenza ha rappresentato una scelta molto dolorosa ma allo stesso tempo necessaria. Era indispensabile per arginare la diffusione della pandemia. Le linee guida del Comitato tecnico scientifico erano chiare. Lasciare i ragazzi in aula con il personale avrebbe rappresentato un rischio enorme per la salute dell’intero Paese. Abbiamo agito con prudenza e restiamo convinti di questa scelta.” 

Sulla riapertura degli istituti: “Con la stessa responsabilità e prudenza adesso vogliamo riaprire e permettere ai ragazzi di tornare a scuola. Già a giugno in occasione degli Esami di Stato abbiamo riportato mezzo milione di studenti in classe, senza criticità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Incidente di Vittoria: Filippo muore dopo un giorno di agonia

Riapertura scuola a settembre, in arrivo le linee guida

Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione

Tema delicato è sicuramente quello legato alla riapertura degli asili  per i bambini più piccoli. Su questo argomento, la ministra Azzolina ha fatto chiarezza dicendo che al più presto saranno emanate le linee guida. “I bambini di età inferiore a 6 anni hanno esigenze diverse – ha detto la ministra -, e sarà data attenzione alla qualità pedagogica delle relazioni oltre alle misure di sicurezza. L’ingresso ha già una fascia oraria molto ampia, e potrà essere riprogrammata. Abbiamo chiesto alle scuole di non sacrificare momenti importanti come quello della mensa”.

Sulla didattica digitale: “Non andrà perduto tutto ciò che è stato realizzato dai docenti italiani. La didattica digitale dovrà integrare, e non sostituire, le normali lezioni in aula.”

Sui nuovi banchi: “Arriveranno banchi monoposto di tipo tradizionale e di tipo innovativo per favorire il distanziamento. Ho sentito un sacco di corbellerie, il governo non sta sprecando soldi per la scuola. Ogni euro speso è un investimento per il futuro dell’Italia.”