Brozovic, caos in Pronto Soccorso: intervengono i Carabinieri
Brozovic, caos in Pronto Soccorso: intervengono i Carabinieri

Brozovic, caos in Pronto Soccorso: intervengono i Carabinieri

Marcelo Brozovic, centrocampista dell’Inter, ha reso necessario l’intervento dei Carabinieri durante una visita in pronto soccorso.

Notte agitata per Marcelo Brozovic. Il centrocampista dell’Inter infatti stanotte si è recato al pronto soccorso dell’ospedale San Carlo di Milano insieme ad un amico che si era ferito. Invece di rispettare la fila però il croato ha cercato di saltare la fila pretendendo che i medici visitassero subito il suo amico. I sanitari, dal momento che Brozovic sembrava in stato di ebbrezza, hanno chiamato i Carabinieri per cercare di controllare la situazione. All’arrivo delle forze dell’ordine il giocatore ha continuato ad inveire finché i militari non hanno minacciato una denuncia. A quel punto il centrocampista si è calmato e ha chiesto scusa ai medici e ai pazienti, evitando così conseguenze legali.

LEGGI ANCHE >>> Victor Osimhen, è ufficiale: l’attaccante arriva al Napoli

Marcelo Brozovic al centro delle polemiche

brozovic
Marcelo Brozovic (Getty Images)

Quella di oggi non è l’unica polemica che ha coinvolto Brozovic. Il giocatore dell’Inter infatti aveva già attirato molte critiche qualche settimana fa, quando ha ignorato un semaforo rosso mentre guidava in zona Porta Genova a Milano. Fermato dai Carabinieri il croato è stato sottoposto all’alcooltest, il cui risultato è stato leggermente superiore al limite legale. Per questo motivo le forze dell’ordine hanno ritirato la patente al centrocampista, oltre a multarlo perché guidava una macchina intestata ad una società tedesca. Oltre alle sanzioni della polizia ci si aspetta anche una punizione severa da parte della società. Secondo alcune fonti la multa inflitta dall’Inter al suo giocatore potrebbe essere di ben 100.000 euro. Il club nerazzurro è molto severo verso i suoi giocatori: lo stesso trattamento infatti è stato riservato anche a Nainggolan e a Skriniar per alcuni episodi che li hanno coinvolti nei mesi scorsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lutto nel mondo del wrestling, è morto Mark Rocco