Ufficiale, finisce era Pallotta. La Roma passa a Friedkin: c’è la firma

Ora è ufficiale: finisce l’era Pallotta, la Roma passa a Dan Friedkin, che diventa così il nuovo numero uno giallorosso. Raggiunto accordo nella notte.

Una firma arrivata durante la notte italiana. Termina a tutti gli effetti l’era di James Pallotta alla Roma. La squadra capitolina passa, con tanto di firma ufficiale, nella mani di Dan Friedkin, altro imprenditore Usa. Un affare da circa 600 milioni, debito compreso. Dopo 9 anni e nemmeno un titolo portato a casa si chiude la pessima era statunitense di James Pallotta, e se ne apre un’altra, sempre nel segno Usa. Con una sostanziale differenza: i primi volevano a tutti i costi costruire uno stadio di proprietà. I secondi, quelli della nuova era, puntano il loro business sull’entertainment: auto, aerei, hotel, safari, cinema. Ora anche il calcio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cessione Roma, firma degli atti preliminari ad un passo

AS Roma, passaggio ufficiale da Pallotta a Friedkin: il tutto a poche ore dall’inizio della partita

roma ufficiale friedkin
Abbraccio di gruppo dei ragazzi della AS Roma (Foto Facebook AS Roma)

L’ufficialità è arrivata poco prima dell’una di notte (ora italiana). Era tutto pronto e alla fine si è avverato. La Roma, dopo 9 anni di gestione (fallimentare) di James Pallotta passa nella mani di un altro magnate americano: Dan Friedkin. Un accordo che arriva a poche ore da un altro importante evento: l’ottavo di finale di Europa League che la Roma disputerà questa sera, con fischio d’inizio alle 18.55, contro il Siviglia. Una gara secca, a causa del coronavirus, che si giocherà in campo neutro: allo stadio “MSV Arena” di Duisburg, in Germania. Chi riuscirà a spuntarla affronterà ai quarti la vincente di Wolverhampton-Olympiakos, gara che all’andata, in campo greco, finì in parità, con risultato di 1 a 1. La Roma si appresta a giocare una partita fondamentale, che ha come scopo il lancio verso un posto in finale. Un obiettivo che la squadra giallorossa insegue da anni e che si è detta pronta a conquistare, magari con l’inizio di una nuova era.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Europa League, altra novità sull’azzeramento dei cartellini gialli