Cessione Roma, firma degli atti preliminari ad un passo

La cessione della Roma è davvero ad un passo: sono vicine le firme degli atti preliminari. Friedkin sarà il nuovo presidente

La cessione della Roma sembra ormai cosa fatta. Dopo mesi di trattative, fumate grigie e quasi abbandoni, Pallotta e Friedkin pare abbiano trovato l’accordo sul passaggio di proprietà della società giallorossa. Le firme degli atti preliminari, come afferma Sky Sport, sono davvero imminenti e per il club con sede a Trigoria, sembra aprirsi una nuova era, ma sempre a stelle e strisce. Ancora un mesetto e Friedkin potrà diventare il nuovo presidente, con la formalizzazione degli ultimi passaggi burocratici. L’accordo, dopo i 700 milioni di gennaio, si chiuderà a cifre decisamente più basse, complice anche il coronavirus; a Pallotta andranno circa 450 milioni di euro, mentre altri 80 serviranno per il calciomercato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Europa League, altra novità sull’azzeramento dei cartellini gialli

Cessione Roma: alla scoperta di Friedkin

La cessione della Roma è davvero ad un passo: sono vicine le firme degli atti preliminari. Friedkin sarà il nuovo presidente
James Pallotta, presidente della Roma (Getty images)

La Roma, quindi, sta per passare nuovamente di mano, dopo soli nove anni. Pallotta aveva già da tempo mostrato segnali di insofferenza, sempre più lontano da squadra ed ambiente soprattutto dopo aver capito come fosse sempre più difficile la realizzazione dello stadio di proprietà, vero pallino presidenziale. E Pallotta ha mantenuto la promessa; niente stadio, cessione del club.

L’italoamericano di Boston quindi cederà il passo  Dan Friedkman, e chissà se sarà più fortunato, anche in termini di trofei considerato come la Roma abbia raccolto nulla nell’ultimo decennio. Il futuro presidente è a capo di un gruppo che ha svariati interessi; dal ramo automobilistico – sfida, quindi, agli Agnelli ed alla FCA – a quello cinematografico, fino alle catene di alberghi.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Adani torna in studio a Sky: annuncio ‘polemico’ su Instagram