Coronavirus, 12 migranti positivi sulla nave Azzurra

Dodici migranti positivi al coronavirus e otto casi sospetti sulla nave quarantena Azzurra, messa a disposizione per gli immigrati sbarcati in Sicilia. L’assessore Ruggero Razza: “Situazione insostenibile”.

Sono dodici i migranti positivi al coronavirus sulla nave quarantena Azzura. Dopo gli esiti dei 350 tamponi rinofaringei effettuati agli immigrati dell’hotspot di Lampedusa, i positivi sono stati trasportati a bordo della nave. Sull’imbarcazione i dodici uomini risultati positivi sono stati collocati in isolamento in un’apposita area della nave, una sorta di “zona rossa”. A bordo anche 8 casi sospetti in attesa di conferma. Furioso Ruggero Razza, il quale si dice preoccupato per la gestione dei migranti in Sicilia. Secondo l’assessore alla Sanità della Regione Sicilia, gli immigrati erano stati inviati in un primo momento a Bari, per poi fare ritorno in Sicilia a Pozzallo. “Questo caos è frutto dell’indecisione di chi a Roma dovrebbe prendere delle decisioni – denuncia l’assessore – ma che oggi non ha definito un protocollo per la gestione dell’emergenza”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Coronavirus Napoli, nuovi casi di positività: si allarga focolaio

Emergenza in Sicilia: i migranti positivi sulla nave Azzurra

assessore Ruggero Razza
assessore Ruggero Razza (twitter)

La nave Azzurra, della compagnia Grandi navi veloci, era stata messa qualche giorno fa a disposizione per la quarantena dei migranti a causa dell’emergenza sbarchi. L’imbarcazione, che può ospitare fino a 700 persone, servirà a far rifiatare l’hotspot stracolmo di Lampedusa, che con una capienza massima di 90 posti al momento contiene più di 600 immigrati. A bordo si trovano 12 nuovi positivi, isolati in un’area apposita e otto casi sospetti. Oggi saranno ospitate sulla nave altre 350 persone, mentre nel pomeriggio farà tappa a Trapani dove rimarrà in rada. Molto preoccupato l’assessore Ruggero Razza, che ha accusato il governo di non aver saputo gestire la situazione. ” La Regione sta agendo oltre le sue competenze, il governo si ricordi che la Sicilia fa parte dell’Italia”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Coronavirus USA: lo studio shock, quante vittime entro Natale