Attentato in Niger, uccisi da un commando sei turisti francesi

Secondo il governatore della regione di Tillaberi, in Niger, sei turisti francesi sono morti in un attentato.

Un nuovo attentato terroristico ha scosso il Niger. Il governatore della regione di Tillaberi, Tidjani Ibrahim Katiella, ha rivelato che un commando ha ucciso sei turisti francesi che stavano facendo una visita in una riserva naturale. Nella zona infatti si trova l’ultimo branco di giraffe dell’Africa occidentale. L’attentato è avvenuto verso le 11.30 di oggi a 6 km dalla città di Kouré, a un’ora dalla capitale Niamey. Secondo le testimonianze della polizia i terroristi hanno ucciso i turisti, nonché le guide che li accompagnavano, a colpi di arma da fuoco. Una turista invece è stata sgozzata dopo aver provato a scappare. Sembra che i terroristi abbiano pianificato l’attentato: un testimone ha raccontato di aver visto il commando nella zona prima dell’arrivo delle vittime.

LEGGI ANCHE >>> Grecia, gravissima alluvione sulle isole: ci sono delle vittime

Attentato in Niger, la situazione nel paese

attentato niger
Il presidente del Niger Mahamadou Issoufou con Emmanuel Macron (Getty Images)

La situazione del Niger, teatro di un attentato che ha portato alla morte di otto persone, è molto delicata. Il paese africano infatti è stato una colonia francese in Africa fino al 1960. Da allora il governo del paese è sempre stato molto instabile, con numerosi colpi di stato che hanno spesso portato al potere giunte militari. Con l’approvazione della nuova costituzione nel 1999 la situazione è un po’ migliorata, ma nel 2010 un nuovo golpe ha rovesciato il presidente Tanja Mamadou. Nelle elezioni del 2011, che si sono svolte senza problemi, Mahamadou Issoufou ha vinto con il 58% delle preferenze. Nonostante una situazione politica in miglioramento i rapimenti e gli attentati sono abbastanza frequenti. Il 25 giugno scorso un gruppo di uomini armati ha rapito 10 operatori di una ONG mentre distribuivano generi alimentari in un villaggio. Poche settimane prima invece, precisamente il 2 giugno, un attentato nel campo profughi di Intikane nel nord del paese ha portato alla morte di tre rifugiati del Mali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> North Carolina, forte scossa di terremoto al confine con la Virginia