Bonus 600 euro ai deputati: svelato anche il nome del 5 Stelle

Arriva il terzo nome dei deputati che hanno ricevuto il bonus da 600 euro destinato alle partite Iva. Dopo i due “furbetti” della Lega arriva anche il parlamentare dei 5 Stelle.

La settimana scorsa la bufera in Parlamento appena era uscita la notizia che alcuni deputati avevano richiesto e ottenuto il bonus da 600 euro destinato alle partite Iva. Dopo che sono stati smascherati, ieri, i due parlamentari della Lega oggi è arrivato anche il terzo nome: si tratta del rappresentate del Movimento 5 Stelle Marco Rizzone, eletto nella circoscrizione Liguria. La sua identità è stata resa pubblica dal capo del movimento, Vito Crimi, che comunica di aver deferito il deputato al collegio dei probiviri, chiedendo inoltre la sua immediata sospensione. Crimi, per il parlamentare “furbetto“, ha richiesto anche la massima sanzione. Nodo della discordia è puramente di etica morale:nessuna legge infatti vietava ai parlamentari di poter chiedere il bonus di 600 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, i dati dell’ultimo bollettino 

Bonus 600 euro ai deputati: domani tutti i nomi

Il nome di Marco Rizzone esce alla vigilia dell’intervento, previsto per domani alle 18, del presiedete presidente Inps, Pasquale Tridico. In diretta streaming dalla commissione Lavoro della Camera Tridico darà i nomi dei deputati che non solo hanno chiesto e ottenuto il bonus, ma anche di chi ha presentato la domanda, pur rifiutata in un secondo momento.

Nella giornata di ieri erano stati resi noti i nomi dei due deputati della Lega: si tratta di Andrea Dara ed Elena Murelli. C’è attesa per sapere il resto dei nomi che saranno resi noti domani nel tardo pomeriggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Brescia, i ragazzi positivi dopo Pag: “Nessuno con la mascherina”